7 Sóis 7 Luas, musiche dal mondo luso-mediterraneo

Fino al 23 luglio a Pontedera. Quattro appuntamenti. Dal Portogallo la nuova star del fado Carolina, da Cabo Verde Michel Montrond. Poi 7Sóis.Orkestra e 7Sóis.Med.Arab.Orkestra. Ingresso gratuito.

SETE SÓIS SETE LUAS – Fado, ritmi capo-verdiani e suoni multiculturali si mescolano nella sintesi perfetta delle culture dei Paesi della Rete Sete Sóis. Con l’importante sostegno del Comune di Pontedera, della Provincia di Pisa, della Regione Toscana, delle Ambasciate del Portogallo e di Capo Verde in Italia, la fadista Carolina (Portogallo) aprirà la rassegna musicale il 16 luglio a Villa Malaspina, dove continuerà il 17 luglio con Michel Montrond (Capo Verde). Il Centrum Sete Sóis Sete Luas di Pontedera sarà invece il palco di due orchestre multiculturali, la Mythos.7Sóis.Orkestra il 22 luglio e la 7Sóis.Med.Arab.Orkestra il 23 luglio.

CAROLINA – Nato nel 1993 come progetto di cooperazione culturale tra Italia e Portogallo, il Festival omaggia le proprie origini dedicando la serata di apertura al Fado, genere musicale simbolo della cultura portoghese dichiarato dall’UNESCO Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Carolina, consacrata dalla stampa portoghese come “la voce che mancava al Fado”, si esibirà in anteprima nazionale il 16 luglio alle 22 al Castello Malaspina di Montecastello. Fresca del suo primo disco, Carolina canta con l’anima ispirandosi ai grandi nomi del Fado: Amália Rodrigues, Fernanda Maria, Maria Teresa… Tra temi tradizionali e nuove canzoni, Carolina porta in Toscana la “saudades” del Portogallo, forgiata nelle parole e nei suoni della sua musica nazionale, il Fado.

MICHEL MONTROND – La programmazione al Castello Malspina continua il 17 luglio alle 22 sulle rotte lusofone con Michel Montrond, giovane artista capo-verdiano: è da questa collana di Isole al largo della Costa dell’Africa Occidentale, che arrivano le sonorità di Michel Montrond, cantante e compositore dell’Isola di Fogo. Con i suoi ritmi movimentati e la sua voce soul, Michel è uno dei nuovi ambasciatori della musica capoverdiana nel mondo. Note africane si mescolano con ritmi europei e sudamericani nelle composizioni di Michel Montrond, per esprimere i sentimenti più puri di un popolo che canta l’amore, la sofferenza e la nostalgia con un’allegria incomparabile. Cantando in creolo Michel Montrond coinvolge il pubblico in un viaggio verso orizzonti equatoriali.

MYTHOS.7SÓIS.ORKESTRA – Alla ricerca di ponti tra le diverse culture, il Festival presenta, il 22 e il 23 luglio presso il Centrum Sete Sóis Sete Luas, due delle sue nuove orchestre multiculturali, conducendo il pubblico lungo un pellegrinaggio musicale, e non solo, che coinvolgerà l’intero universo culturale lusofono e Mediterraneo. Il 22 luglio, alle 22, Portogallo, Italia, Francia e Turchia si incontrano nel nuovo progetto musicale del Festival Sete Sóis Sete Luas, la Mythos.7Sóis.Orkestra. Grazie al sostegno della Direção Geral das Artes del Governo portoghese, differenti espressioni musicali si mescolano e si confondono nel repertorio di questa nuova orchestra in cui si intrecciano indissolubilmente le culture di diversi Paesi. André Santos alla chitarra (Portogallo) dirige l’ensemble, costituito da Luzia Vieira (contrabbasso, Portogallo), Murat Ertel (strumenti a corda e voce, Turchia), Daniel Solia (batteria, Francia), Francesca Incudine (voce e percussioni, Sicilia), Patrizio Castiglia (violino, Toscana) e i Tenores di Neoneli (canto a tenores, Sardegna). Il risultato è un viaggio nella world music, con ritmi che ripercorrono la storia culturale del mediterraneo attraverso brani tradizionali riproposti in chiave contemporanea. Anteprima nazionale

7SÓIS.MED.ARAB.ORKESTRA – La kermesse si conclude il 23 luglio, con le note arabo-giudaiche della 7Sóis.Med.Arab.Orkestra. Diretta da José Peixoto (dal Portogallo, ex membro del gruppo Madredeus), l’orchestra è composta dall’algerino Salim Allal (voce e oud), dalla tunisina Nawel Ben Kraiem (voce e chitarra), dagli spagnoli David León di Ceuta (batteria e percussioni) e Hamza Castro (flauto), e dalla portoghese Sofia Neide (contrabbasso), questa formazione è un progetto orientato alla ricerca e alla reinterpretazione delle musiche tradizionali delle due sponde del Mediterraneo, e alla contaminazione di queste con tendenze contemporanee. Un concerto capace di mostrare il mondo da un’altra prospettiva. Anteprima nazionale.

Programma:
Montecastello, Castello Malaspina | 22:00 | Ingresso Libero
16 luglio – Carolina (Portogallo), concerto di Fado
17 luglio – Michel Montrond (Capo Verde)

Pontedera, Centrum SSSL | 22:00 | Ingresso libero
22 luglio – Mythos.7Sóis.Orkestra
23 luglio – 7Sóis.Med.Arab.Orkestra

Festival Sete Sóis Sete Luas – 23° edizione
Dal 16 al 23 luglio a Pontedera (Pisa)
Info tel. 0587.731532 – www.7sois.eu
Ingresso gratuito