A lezione con Gatti Mézzi, Mirco Mencacci e Matteo Zanobini

Giovedì 15 novembre (ore 18) alle Murate di Firenze. Produrre un disco, vecchie e nuove tecniche. Incontro con la band pisana, il label manager che ha lanciato Brunori e il mago dei suoni Mirco Mencacci.

Cosa significa produrre un disco? Come funziona il lavoro in studio? Dove finisce la libertà degli artisti ed “iniziano i buoni consigli”? Solo alcune domande a cui risponderanno la band pisana I Gatti Mezzi, il label manager Matteo Zanobini di Piccica Dischi ed il sound designer Mirco Mencacci, giovedì 15 novembre (ore 18 – ingresso libero) alle Murate di Firenze nell’ambito del ciclo di incontri “A lezione di musica” organizzato da associazione Toscana Musiche, Regione Toscana e Intoscana.it.

A condurre l’incontro è un altro esperto del settore, il produttore, arrangiatore e musicista Francesco Magnelli.

Originale e dissacrante realtà del panorama toscano, i Gatti Mézzi nascono dal connubio tra Tommaso Novi, pianista-compositore, e il chitarrista-cantante Francesco Bottai. Ad unirli è la passione per un tipo di composizione ironica e sperimentale, colta e irriverente. Di certo uno dei casi musicali e discografici degli ultimi anni.

Già fondatore della Pippola Music, adesso in forza alla Picicca Dischi di Dario Brunori e Simona Marrazzo, Matteo Zanobini è tra i label manager più attenti della nuova scena indie, oltre che un “control-freak”, come lui preferisce definirsi. Matteo scova gli artisti da pubblicare e li segue in tutti gli aspetti: come e dove registrare i brani, quali musicisti affiancare, copertina, foto, strategie di promozione, tempi e modi di commercializzazione…

Un punto di riferimento è anche il Sam Studio (a Lari, Pisa) di Mirco Mencacci, prodigioso tecnico del suono che divide la propria carriera tra il cinema – Ferzan Ozpetek, Marco Tullio Giordana… – e la musica. Qui hanno registrato Zen Circus, Il Teatro degli Orrori, Dente… Mencacci è inoltre fondatore dell’etichetta Sam World, specializzata nel jazz.

“A lezione di musica” continua fino a dicembre. Tra gli ospiti dei prossimi appuntamenti i giornalisti Ernesto Assante e Gino Castaldo (giovedì 22 novembre, 50 anni di rock) e il rapper J-Ax (giovedì 29 novembre, le culture hip hop in Italia). E ancora, a Pisa, le quattro serate “Martinelli’s Corner” dedicate Charlie Parker, Lee Konitz, Django Reinhardt e John Coltrane (14 e 28 novembre, 5 e 19 dicembre, condotte da Francesco Martinelli) mentre giovedì 13 dicembre è in programma una visita guidata alla neonata Siena Jazz University, insieme al Franco Caroni e Marco Tamburini.

Come detto, tutti gli incontri sono a ingresso gratuito.

Giovedì 15 novembre – ore 18
Le Murate – Piazza delle Murate – Firenze
Info tel. 055-240397 – www.toscanamusiche.it

Ingresso libero