A Siena l’assemblea della Associazione Musicisti Jazz

Sabato 1 novembre dalle 11, Società Romolo e Remo. All’ordine del giorno il riconoscimento di “Musica italiana contemporanea di alto valore artistico”. Concerto serale in ricordo di Kenny Wheeler.

MIDJ, la nuova associazione nazionale dei musicisti di jazz è pronta a sfidare la crisi. In un momento storico così difficile, questa musica ha visto crescere in maniera esponenziale il livello qualitativo dei suoi protagonisti (spesso molto più apprezzati all’estero), ha visto un numero crescente di giovani avvicinarsi con passione a questo linguaggio e rilevato un notevole aumento di pubblico, colto e curioso, alla ricerca di proposte innovative.

L’assemblea in programma il primo novembre a Siena sarà soprattutto l’occasione per chiede che al jazz sia riconosciuto il titolo di “Musica italiana contemporanea di alto valore artistico”. Ma all’ordine del giorno ci sono anche temi come le difficoltà legate alla professione (previdenza, nuove collecting, situazione fiscale…) e le recenti aperture della politica verso il jazz, sia in termini culturali che economici (a tal proposito si delineeranno anche le proposte per il bando istituito dal Mibact di 500.000 euro).

La sala concerti della Società della Contrada della Lupa (grazie alla collaborazione con la Fondazione Siena Jazz istituzione storica della formazione jazz in Italia) ospiterà i lavori dell’associazione e, a partire dalle ore 21, l’importante concerto in ricordo di Kenny Wheeler, splendido poeta del jazz tristemente scomparso il 18 settembre scorso.

Protagonisti della serata numerosi nomi del jazz italiano, dai musicisti più famosi alle giovani promesse, per un evento in totale sintonia con lo spirito stesso di MIDJ.

Tra gli altri Enzo Amazio, Elisabetta Antonini, Riccardo Arrighini, Aldo Bassi, Silvia Bolognesi, Diego Borotti, Fabrizio Bosso, Filomena Campus, Stefano Cocco Cantini, Massimo Carrano, Leonardo Cesari, Claudio Corvini, Francesco Cusa, Paolo Damiani, Franco D’Andrea, Maria Pia De Vito, Francesco Diodati, Giovanni Falzone, Claudio Fasoli, Riccardo Fassi, Nicola Fazzini, Alessandro Fedrigo, Lucio Ferrara, Ettore Fioravanti, Paolo Fresu, Giovanni Guidi, Improvvisatore Involontario, Pasquale Innarella, Cristina Italiani, Pino Jodice, Federica Lipuma, Rita Marcotulli, Mirco Mariottini, Germano Mazzocchetti, Dario Mazzucco, Enrico Merlin, Ada Montellanico, Massimo Morganti, Fabio Morgera, Massimo Nunzi, Angelo Olivieri, Oltre Project Quintet, Roberto Ottaviano, Stefano Pagni, Alessandro Paternesi, Fabio Petretti, Nicola Pisani, Riccardo Pittau, Francesco Ponticelli, Daniele Pozzovio, Dario Rosciglione, Stefania Scarinzi, Giuliana Soscia, Susanna Stivali, Achille Succi, Ares Tavolazzi, Cinzia Tedesco, Luigi Tessarollo, Paolo Tombolesi, Daniela Troilo

L’accesso all’assemblea sarà libero, mentre il concerto avrà un biglietto di 10 euro.  Per info: Segreteria Fondazione Siena Jazz – 0577 271401
Luca Nardi: 3510988609 – Franco Caroni: 3356677288

Sabato primo novembre
Dalle 11 alle 18 – concerto ore 21
Sala concerti – Società Romolo e Remo
Contrada della Lupa, via di Fontenuova, 1 – Siena
Info tel. 0577 271401 – www.musicisti-jazz.itwww.sienajazz.it
Ingresso al concerto 10 euro