Al via con Pino Marino l’estate di Villa Strozzi

Martedì 3 luglio l’inedito duo jazz Santarnecchi-Malvisi, domenica 8 Quartiere Tamburi, il Genesis Tribute di MaggioDanza (13-15 ), Gli Spettri (martedì 24 )…


Compositore, autore, pianista e chitarrista, collaboratore, tra gli altri, di Daniele Silvestri (con cui ha appena chiuso il tour E l’inizio arrivò in coda), Giorgia, Niccolò Fabi, Pino Marino possiede un timbro vocale limpido, chiaro, penetrante. Dalle sonorità acustiche ed essenziali, Marino impiega la parola come cardine su cui far ruotare tutte le canzoni.

La sua scrittura è originale e fortemente legata alla miglior tradizione del cantautorato italiano, nella quale Marino inserisce un gusto particolare, fatto di osservazioni ai limiti del surreale, alternate e talora mescolate a istantanee lucidissime sul presente reale delle cose umane. Il tour in cui è impegnato si intitola “Megliosolichemaleaccompagnati”, e il 15 giugno proseguirà a Riomagno di Seravezza (Pisa).

Gli appuntamenti alla Limonaia di Villa Strozzi continuano con l’inedito duo jazz Santarnecchi-Malvisi (3 luglio), la Piattaforma Urbana di Opus Ballet (4 luglio), il Junior Balletto di Toscana (5 luglio), Quartiere Tamburi (8 luglio), The Genesis Tribute di MaggioDanza (13-15 luglio), Indissolubile Eco di Simona Bucci (17 luglio), il nuovo “Telebidone show, critica al precariato” del comico Andrea Muzzi (20 luglio), “Mood” del coreografo turco Temel (22 luglio) e The Commitments, versione concerto, dal romanzo di Doyle, film cult diretto da Parker (22 luglio).

Il 24 luglio segna il ritorno de Gli Spettri, storici alfieri del progressive fiorentino (concerto nell’ambito della rassegna Lo Space Electronic a Firenze). Presenteranno l’album eponimo, composto del 1972, ma uscito solo di recente per l’etichetta Black Widow Records.

Dal 26 luglio al 5 agosto, poi, spazio alla Lirica sotto le stelle. In collaborazione con l’Orchestra del Carmine, la St. Mark’s Opera Company si esibirà nel Gala lirico (26 luglio), il Barbiere di Siviglia (27 e 31 luglio), La Traviata (28 luglio e 2 agosto), Le Nozze di Figaro (29 luglio e 4 agosto), i Tre tenori (5 agosto). Il 30 luglio Tiziano Mazzoni presenterà, invece, l’album Goccia a goccia.

La musica classica è presente con il Quartetto Klimt, formato da Matteo Fossi al pianoforte, Duccio Ceccanti al violino, Edoardo Rosadini alla viola, Alice Gabbiani al violoncello. In programma due dei capolavori di Dvořák: il Quartetto in Re maggiore n.1 op.23 e il Quartetto in Mi bemolle maggiore n.2 op.87. Seguono due produzioni di Versiliadanza: la prima, il 5 e 6 settembre, in collaborazione con NEM, è “Tempus fugit. (Ci vediamo quando abbiamo tempo, cioè mai)”, seconda tappa di un percorso dedicato allo scrittore toscano Antonio Tabucchi. La seconda, con l’attore Gianluigi Tosto, il 9 settembre, è “Tutto inventato, e regalato… a chi?”, una serata di teatro e danza dedicata all’artista Franco Di Francescantonio.

Chiude il 14 settembre il Coro della Cassa di Risparmio di Firenze, diretto da Ennio Clari, in cui settanta coristi e vari solisti, accompagnati al pianoforte da Francesco Romano, trasporteranno gli ascoltatori nell’atmosfera e nelle sonorità dell’opera ottocentesca, da Bellini a Rossini, da Verdi a Puccini.

La rassegna è organizzata da Officine Creative, in collaborazione con Arci, Quartiere 4 e NEM – Nuovi Eventi Musicali.

Giovedì 14 giugno – ore 21,15
Limonaia di Villa Strozzi
Via Pisana, 77 – Firenze
Info tel. 055.2001875 – 345.2846881
www.nuovieventimusicali.it
Biglietto: 10 euro