Allulli Mat Trio, grande jazz ad Argini e Margini

Giovedì 17 luglio, Argini e Margini, Pisa. Una delle formazioni più apprezzate del nuovo jazz italiano. Live fuori programma. Sull’onda dell’album eponimo. Ingresso gratuito.

Marcello Allulli, Francesco Diodati e Ermanno Baron sono amici di vecchia data di JazzWide. Di passaggio a Pisa nell’ambito del nuovo tour, hanno accettato volentieri l’invito alla dependance estiva del club.

Un appuntamento fuori programma, per immergersi in quel rito catartico che sono da sempre i concerti di Allulli.

Dopo il successo di “Hermanos” ed il sodalizio con Fabrizio Bosso, il Trio ha dato alle stampe lo scorso aprile il secondo, eponimo, album “Mat” (che nel 2015 uscirà in una nuova edizione per la rivista Jazzit).

Nelle 10 tracce c’è la volontà di rappresentare immagini e storie di vita vissuta attraverso composizioni originali, oltre ad omaggi a Heitor Villa-Lobos e Vinicius De Moraes.

Un torrente di energia primordiale in cui si alternano brani più impetuosi come “Bof” o “Sergej” con rimandi rockeggianti, la grooveggiante “Cesira” e “Canzone per Antonello”, dove il “mago” Salis si destreggia tra fisarmoniche e pianoforte. Per poi passare attraverso momenti lirici come “Manta” e “Ande” e repentinamente ritrovarsi nell’ultimo brano “SRG”.

Il live del trio sono caratterizzati da un rapporto diretto con il pubblico, coinvolto attraverso momenti di intensa condivisione corale, rendendo ogni concerto unico ed emotivamente profondo.

Tra le collaborazioni dei tre artisti: Antonello Salis, Fabrizio Bosso, Kenny Wheeler, Enrico Rava, Glauco Venier, Norma Winstone, Michel Godard, Maria Pia De Vito, David Binney, Tony Scott, Jim Black, Shai Maestro.

Giovedì 17 luglio – ore 21,30
Argini e Margini – Scalo dei Renaioli – Lungarno G. Galilei – Pisa
Info tel. 329 8881972 – www.arginiemargini.com
www.arnovivo.itwww.exwide.com
Ingresso gratuito