B Side Festival, Danny Bronzini in concerto a Prato

Venerdì 20 maggio, Piazza delle Carceri, Prato. Pop, rock, blues. Il giovane chitarrista toscano lanciato da Jovanotti. Alla prova del primo album, “Waiting for something special”. Ingresso libero

Classe 1995, chitarrista, cantante e compositore, Danny Bronzini è stato arruolato personalmente da Lorenzo Cherubini per i tour negli stadi 2015 e per la recente tornata indoor nei palasport.

Un’esperienza pazzesca per un musicista di appena vent’anni, catapultato davanti a platee di decine di migliaia di persone.

Adesso, per Danny Bronzini, è tempo di tornare al “suo” gruppo e alla sua musica.

In primo piano c’è il disco d’esordio “Waiting for something special” prodotto da Musicastrada Records, mentre all’orizzonte si stagliano tante date sui palchi di tutto lo Stivale.

“Waiting for something special” è composto da nove brani originali, cantati in inglese, che spaziano dal pop internazionale a un rock esplosivo, con avvolgenti incursioni reggae, liriche intense e un comune denominatore: l’inconfondibile attitudine soul acquisita da Danny Bronzini nei suoi soli 20 anni, una maturità artistica che impressiona al primo ascolto.

“Waiting For Something Special” è stato realizzato l’anno scorso grazie ad una campagna di crowdfunding. Oltre alla voce e alla chitarra di Danny Bronzini, la formazione allinea Filippo Guerrieri alle tastiere, Carlo Romagnoli al basso e Enrico Cecconi alla batteria.

Iniziato alla musica dal padre, chitarrista anch’egli, Danny Bronzini ha maturato nel giro di pochi, ma intensi anni, una musicalità e un talento fuori dal comune, suonando dappertutto, montando sul palco già all’età di 12 anni.

Debutta come chitarrista e cantante, suonando in vari locali della Toscana e fuori ed in alcuni prestigiosifestival come Pistoia Blues, Torrita Blues e Torre Alfina Blues, Musicastrada Festival, San Severino Blues Festival, MusicaW, aprendo i concerti di B.B. King, Texas Slim, Modena City Ramblers ed Ellade Bandini solo per citarne alcuni.

A 18 anni viene scoperto da Riccardo Onori, che lo introduce a Lorenzo Jovanotti Cherubini, il quale lo prende con se come chitarrista e corista per il tour estivo e successivamente per quello invernale. Contemporaneamente inizia a comporre e pubblica a maggio del 2015, un disco, “Waiting for Something Special”, tutto di originali cantato in inglese per la Musicastrada Records.

Supporter Piqued Jacks, nell’ambito del B Side Festival organizzato dal Caffè Bacchino. Tutto a ingresso gratuito.

Venerdì 20 maggio – ore 21
Piazza delle Carceri – Prato
Ingresso libero