Baro Drom Orkestar a Pontedera, oltre i Balcani

Venerdì 14 giugno al Botteghino, nell’ambito della rassegna “Riviviamo i nostri circoli”. Dalla hora rumena alla tradizione klezmer, dallo swing manouche ai ritmi gitani. Ingresso gratuito soci Arci.

Baro Drom Orkestar è un progetto che ripercorre musicalmente la “lunga strada” (Baro Drom in lingua romanè) dei gitani, dalle czardas ungheresi alle hora rumene, dallo swing manouche alla musica tradizionale balcanica, greca e armena, con incursioni anche nel klezmer e nella musica mediorientale.

Gli arrangiamenti, tutti originali, cercano di riproporre lo spirito tradizionale dei brani arricchendoli però con sonorità più moderne, talvolta jazzistiche altre più tipicamente “world music”. Il risultato è uno spettacolo coinvolgente e divertente, di fronte al quale è impossibile rimanere fermi.

Dopo quasi duecento concerti in giro per l’Italia, la Germania e la Svizzera, la Baro Drom presenta il primo lavoro discografico, “Zu-ga-be!”, un mix esplosivo e coinvolgente che unisce tradizione ed innovazione. Impossibile restare fermi.

Nell’ambito della rassegna “Riviviamo i nostri circoli” promossa da Arci Valdera. Line up: Gabriele Savarese al violino; Modestino Musico alla fisarmonica; Piero Spitilli al contrabbasso e Gabriele Pozzolini alla batteria e tamburelli.

Venerdì 14 giugno – ore 22
Circolo Arci Il Botteghino
Via Toscoromagnola – Pontedera – Pisa
Info tel. 3349033934 – www.barodromorkestar.com
Ingresso gratuito soci Arci