Bobo Rondelli alle Fornaci: film, incontro e live

Sabato 20 aprile a Terranuova Bracciolini. Proiezione de “L’uomo che aveva picchiato la testa” di Paolo Virzì e del documentario “Dietro le Quinte”. Il nuovo album in uscita a maggio.

Tutto Rondelli in una notte. Nell’ambito del festival del documentario italiano “Sguardi sul reale”, l’etichetta Materiali Sonori propone una serata interamente dedicata al cantautore livornese. Dalle ore 21,15 proiezione del film “L’uomo che aveva picchiato la testa” di Paolo Virzì: un particolarissimo ritratto della loro Livorno e del geniale Bobo, “che di questo mondo vivace e plebeo è la voce più autentica, esilarante e commovente”.

A seguire incontro con l’artista e momenti di musica dal vivo, mentre Matilde Gagliardo presenta il documentario “Paolo Virzì e Bobo Rondelli, dietro le quinte de L’uomo che aveva picchiato la testa”. Conduce la serata Giampiero Bigazzi.

Tra gli argomenti il nuovo album di Bobo Rondelli in uscita a maggio e registrato da Patrick Dillett (David Byrne, Julia Stone…), con la partecipazione di un ospite straordinario, Mauro Refosco, percussionista di Red Hot Chili Peppers e Atoms For Peace. Un cd in cui, affiancato da L’Orchestrino, Rondelli rivisita brani celebri della canzone italiana come “24.000 baci” di Adriano Celentano.

Sabato 20 aprile – ore 21,15
Auditorium Le Fornaci – via Vittorio Veneto, 19
Terranuova Bracciolini – Arezzo
Info tel 055 9738838 – 335.7053766 – www.fornaci.org
Biglietto: 7 euro