Bruce Springsteen a Firenze, conto alla rovescia

Bruce Springsteen

Domenica 10 giugno allo Stadio Franchi (ore 20). La probabile scaletta, lottery per l’accesso sottopalco, una mostra all’Hard Rock Cafe. Biglietti esauriti. 

Saprà il Wrecking ball tour, di nuovo allo stadio di Firenze, fare di meglio, questa volta? Le aspettative sono alte ma i commenti che la tournée sta ottenendo in giro per l’Europa lasciano presagire un evento di dimensioni galattiche.  Notizia dell’ultimora: il concerto è sold-out in prevendita e, ammoniscono gli organizzatori, diffidate da bagarini e offerte web.

La macchina organizzativa è al lavoro da mesi per la migliore riuscita possibile dell’evento: un sito internet dove avere in tempo reale ogni tipo di aggiornamento (www.springteenafirenze.it), collegamenti di qualsiasi tipo, sia su gomma che su rotaia per consentire anche al fan più lontano di essere al Franchi la sera del 10 giugno.

E ancora la lottery, già, la possibilità offerta a chi possiede un biglietto non numerato di poter aggiudicarsi uno dei braccialetti che consente l’accesso al pit, la zona proprio sotto il palco: la più ambita da chi è Boss-addicted.

E per chi non disdegna il calcio, si sta lavorando per vedere di trasmettere la partita dell’Italia che si giocherà proprio domenica 10 giugno, nel pomeriggio. Il 9 giugno, all’Hard Rock Cafe, si inaugura una mostra organizzata da The Asbury Blog di Stefano Pecoraio: E Street in focus, fino al 17 giugno. Il fotografo Jo Lopez riesce a “cogliere l’attimo” di uno dei più grandi spettacoli dal vivo di tutti i tempi: Bruce Springsteen and The E Street Band. Con scatti spettacolari e angolazioni inedite.

Quasi impossibile dare una scaletta di massima del concerto. E’ certo che Bruce Springsteen sta eseguendo dal vivo gran parte dei pezzi contenuti nel nuovo album, senza dimenticare i suoi successi di sempre e regalando, di volta in volta, delle chicche. Il nuovo disco, che ha debuttato al primo posto sia in Gran Bretagna, con 74.000 copie, sia negli Usa, con 190.000 è il 17esimo della carriera del Boss.

Il primo numero uno di Springsteen fu nel 1980 “The river”; l’ultimo era stato “Working on a dream” del 2009. Il primo album è uscito 39 anni prima “Greetings from Asbury Park, NJ”, ma alle soglie di quattro decenni di dischi e concerti il pubblico non dà segni di cedimento.

Ci si aspetta quindi un lungo concerto di tre ore con uno scontato omaggio a un grande uomo e musicista che non sarà con Bruce e compagni sul palco. Clarence, almeno in video, apparirà e il pensiero di tutti andrà di sicuro anche a lui.

Scaletta concerto di San Sebastian (Spagna) 2 giugno 2012

Who’ll Stop The Rain

We Take Care of Our Own

Wrecking Ball

The Ties That Bind

Death to My Hometown

My City of Ruins

Spirit in the Night

Night

Does This Bus Stop at 82nd Street?

Jack of All Trades

Adam Raised a Cain

Prove It All Night

She’s the One

Working on the Highway

Shackled and Drawn

Waitin’ on a Sunny Day

Save My Love

The River

Backstreets

Badlands

Land of Hope and Dreams

Rocky Ground

Born in the U.S.A.

Born to Run

Hungry Heart

Seven Nights to Rock

Dancing in the Dark

Tenth Avenue Freeze-Out

Di seguito i link ad alcune realtà italiane di supporter di Bruce Springsteen

Libro per beneficenza all’ Ospedale Meyer di Firenze (scritto da 90 “fans” da tutt’Italia):

http://brucetellers.wordpress.com/

http://www.facebook.com/brucetellers

Siti di news

http://www.pinkcadillacmusic.it/

http://www.loose-ends.it/

http://www.openallnight.it/

http://www.badlands.it/

http://www.killerinthesun.com/

http://www.asburypark.it/

 Forum italiani

http://www.loose-ends.it/forum/index.php

http://www.openallnightforum.it/

http://www.constipationbruce.org/SpringsteenGeneration/

http://lohad.it/phpBB2/index.php

 Il database

http://www.brucespringsteen.it/

La mailing list italiana

http://it.groups.yahoo.com/group/bruce_it/