Companatica, a pranzo con i Secondo Appartamento

Domenica 26 luglio (ore 13), Centro storico di Pulicciano (Ar). Tornano i live conviviali della Scena Muta. Ospite la band toscana. Pop, folk e tradizione cantautorale. Festival Orientoccidente

Nuovo appuntamento fra buon cibo, natura, convivialità e musica per Orientoccidente 2015. Questa volta è nel centro storico di uno dei borghi più accoglienti del Pratomagno, Pulicciano, nel comune di Castelfranco Piandiscò.

Domenica 26 luglio, alle ore 13, nel centro storico, “open air”, si svolgerà il pranzo promosso da La Scena Muta, associazione fiorentina che da tempo promuove la musica emergente e indipendente della Toscana e attraverso iniziative innovative e originali.

Come è appunto “Companatica”, un mix di buona cucina, voglia di stare insieme e musica (la band ospite, oltre a suonare alla fine del pranzo, è protagonista di un video live girato in cucina…).

Incontrando il Festival Orientoccidente, Companatica non poteva che diventare “Companatica migrante” e il menu è curato da Johnny the Butcher e Natura in casa, a base di panzanella di farro, porchetta di Piandiscò con pane buono, coste di bietola alla parmigiana, dolce della mamma (di Pablo), acqua e vino.

La band ospite è il Secondo Appartamento, melodie e ritmi che appartengono al pop folk con testi che si ispirano alla tradizione cantautorale italiana. Il nome sta a indicare un luogo immaginario popolato da personaggi anche socialmente emarginati e dai componenti stessi del gruppo, raccontati poi nelle loro canzoni: “il Secondo Appartamento vuole essere un luogo di rifugio per chiunque non si senta adeguato al mondo in cui vive”. Con Guido Legnaioli (voce, chitarra acustica, chitarra elettrica, cassa a pedale); Martina Agnoletti (voce, oboe, xilofono, ritmiche); Andrea Gabrielli (basso elettrico); Giuliana Ancillotti (tastiera, voce); Patrizio Castiglia (violino).

Companatica va quindi alla scoperta di luoghi suggestivi e spesso antichi, non lontani da Firenze: dopo i tortelli mugellani in riva al lago approda adesso sotto al Pratomagno grazie al Festival Orienteoccidente, Arte&Musica, ACLI, Associazione La Piazzetta di Pulicciano, L’ingegneria del buon sollazzo, per la seconda edizione bucolica “open air” dell’estate.

COME PARTECIPARE: Il pranzo sociale è riservato ai soci dell’associazione La Scena Muta e per partecipare è previsto un contributo di 15 euro. La tessera de La Scena Muta 2015 costa 5 euro, ma per i nuovi soci tessera e pranzo costeranno solo 18 euro. Diventando soci, sarà poi possibile inoltre fruire di un prezzo speciale per tutte le iniziative in cui è coinvolta La Scena Muta.

Prenotazioni: lascenamuta@gmail.com – info@matson.it – tel. 055.9120363 – 335.6159643

Il Borgo per quel giorno verrà reso pedonale quindi le auto le potrete lasciare sulle strade limitrofe e raggiungere la piazzetta a piedi.

Il festival Orientoccidente è realizzato da Regione Toscana e Provincia di Arezzo e dai comuni di Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini, Cavriglia, Bucine, Loro Ciuffenna, Reggello, Pergine Valdarno, Castelfranco Piandiscò.

E’ prodotto da Materiali Sonori. Il progetto è di Giampiero Bigazzi ed è una sezione del Link Festival, con il sostegno di Unicoop Firenze, Publiacqua, Banca del Valdarno Credito Cooperativo, Estra Coingas, I.V.V., La Castelnuovese.

Orientoccidente sostiene i progetti della Fondazione Il Cuore Si Scioglie e la campagna “Di che pasta sei?” dell’Associazione Libera.

Domenica 26 luglio – ore 13
Centro storico – Pulicciano – Castelfranco Piandiscò (Ar)
Info tel. 055.9120363 – www.orientoccidente.net
Biglietto: 15 euro compreso pranzo; prenotazioni:
tel. 055.9120363 – 335.6159643 – lascenamuta@gmail.com
info@matson.it