Contest Eroticanzoni, vince un insegnante in pensione!

Conclusa al Politeama di Prato la prima edizione del festival della canzone erotica ideato da Massimo Altomare e Mirko Guerrini. 10 in gara, trionfa  Nino Zampieri. Leggi la recensione.

Ultimo atto, di nome e di fatto, al Politeama di Prato per il concorso-festival della canzone erotica ideato da Massimo Altomare e Mirko Guerrini. Tra i dieci artisti in gara, ha trionfato a “Eroticanzoni” proprio Nino Zampieri, insegnante di lettere in pensione, da Padova, con la canzone intitolata Ultimo atto (impuro).

Il testo narrava l’erezione, fatale, per un anziano ricoverato in casa di riposo e a dir poco turbato dalla sensuale scollatura della sua infermiera.

Al secondo posto i Presi per caso con Tottì, canzone scritta in un francese maccheronico e che sottilmente descriveva la storia di un rapporto omosessuale in carcere.

Al terzo posto la raffinata Principesse sirene di Manuel Lorenzetti. Da segnalare, anche se fuori dal podio, Myriam Cruciano, di Bari, con la sua divertente Fallo, nella magistrale interpretazione di Monica Demuru sul palco al fianco di Altomare nell’esecuzione dei pezzi. La giuria, chiamata a scegliere il vincitore, ha però tenuto conto del testo, come da bando, e così la strada al successo per Ultimo atto (impuro) è apparsa subito spianata.

La formula scelta, l’esecuzione dei testi arrangiati dagli stessi Altomare e Guerrini ed eseguiti dal Politeama pratese music lab, è apparsa molto efficace e in taluni casi ha in effetti nobilitato testi un po’ poveri di contenuti o troppo stringati.

Meritano almeno una citazione comunque gli altri concorrenti: Arianna Riccieri Liguori con Anche ad altre è successo, Fabrizio Fuochi con Sapeva di Notte, Andrea Farolfi con Torna, Ilaria Innocenti con Domani, Riccardo Congia con Ma dov’è l’amor? e Filippo Giaconi con Nonna Svamp.

Perfetta la sede della manifestazione, il Politeama di Prato, messo a disposizione dal presidente Roberta Betti e che ha regalato esibizioni da brividi, di piacere, ai dieci partecipanti al concorso. Ognuno di loro si è sentito un po’ il Mogol della situazione. Qualificata la giuria in cui spiccavano artisti come Stefano Bollani e Franco Miseria, Saverio Lanza e Stefano Tamborrino, Bobo Rondelli e Lorenzo Hengeller capaci di interpretare fino in fondo il senso goliardico della manifestazione.

Il primo concorso-festival della canzone erotica va in archivio con un successo forse inaspettato anche per gli stessi ideatori, Massimo Altomare e Mirko Guerrini. Ottanta le canzoni presentate a questa edizione ma visti i consensi che l’iniziativa ha ottenuto, soprattutto grazie al tam tam sulla rete, il prossimo appuntamento promette di regalare altre emozioni. E, nel 2013, sarebbe bello veder raccolte in un cd le esibizioni live dei dieci pezzi finalisti.

Info www.politeamapratese.com