Da Giovanardi a Roy Paci, Open City a Scandicci

Fino a domenica 21 luglio al Castello dell’Accaiolo. Sul palco anche Moustache Sauvage, Passogigante, Ragazzi Scimmia… Ingresso gratuito.

Sarà un’estate ‘sull’albero a cantare’ quella nel parco del Castello dell’Acciaiolo, a cura del collettivo artistico La Scena Muta. Come il protagonista ribelle del “Barone Rampante” di Italo Calvino, che decide di salire su un albero per non scendere mai più, così anche nel “parco ombroso” di Scandicci si alterneranno personaggi della cultura, della musica e della poesia, giovanissimi artisti di circo, esploratori, viaggiatori immaginari, a praticare con la loro arte nuove forme di “resistenza culturale”.

Un’estate all’insegna della leggerezza, intesa come capacità di sfidare la gravità e l’inerzia del mondo. La leggerezza pensosa di Calvino, con i concerti acustici e le letture della buonanotte, ogni sera alle ore 23.

Venerdì 28 giugno Mauro Ermanno Giovanardi e il Sinfonico Honolulu; un combo appassionato e sentimentale, l’incontro tra ex voce dei La Crus e la prima orchestra italiana di ukulele, ennesima creazione di una Livorno musicale fertilissima, in un viaggio fra mostri sacri della musica italiana – da Celentano a Piero Ciampi.

Sabato 29 giugno per la rassegna “A Famous Local Band” ecco i Passogigante, mentre la serata di venerdì 5 luglio segna il ritorno di Sergio Caputo, autore e l’interprete di quelli che sono ormai classici della canzone italiana. Successi intramontabili come “Un Sabato Italiano”, “Il Garibaldi innamorato”, “Non bevo più tequila”, “L’astronave che arriva”, “Italiani Mambo”, “Citrosodina” e molti altri. In occasione del trentennale di “Un Sabato Italiano” l’autore si presenterà al pubblico di Open City accompagnato da tre musicisti in un concerto che ripercorrerà i suoi più grandi successi. E dalle 23,30 “Buonanotte micro-live”: Vieri Sturlini & Pietro Guarracino Guitar Duo.

Sabato 6 luglio torna la rassegna “A Famous Local Band” con il concerto dei Ragazzi Scimmia: dal rock anni ’70-’80 alle sonorità reggae o ska. II gruppo si presenta in formazione piano-voce, batteria, contrabbasso, chitarre e sassofoni.

Giovedì 11 luglio Social Party- 1500 persone a tavola per una grande cena di solidarietà in favore dell’unità spinale di Careggi con musiche a cura della Filarmonica Bellini. Contributo 12 euro. Per info e prenotazioni: Comune di scandicci, Assessorato alle Politiche Sociali. Tel: 0557591351.

Venerdì 12 luglio il grande appuntamento con The Sweet Life Society e le Moustache Sauvage; è chiamato Electro Swing, il fenomeno musicale del momento che sta spopolando nei party di tutta Europa. Una rispolverata al vecchio baule della nonna, pieno di vinili anni ’20 e ’30, papillon, bretelle, abiti preziosi e danze dai ritmi scatenati, ha riportato indietro un’epoca dal sapore tutt’altro che antico.

È bastato dare una spinta elettronica ed il motore è partito, ruggente di vibrazioni esilaranti. Un evento che vedrà confrontarsi sul palco una delle più note realtà italiane legate all’electro swing, The Swing Life Society, e un nuovo ensemble toscano, Le Moustache Sauvage. Questi due gruppi, mescolando i classici del jazz con una molteplicità di strumenti digitali, proporranno una serata in grado di unire il calore degli strumenti classici del jazz quali fiati e voci suadenti con le ritmiche più contemporanee quali l’hip hop, il breakbeat, la house music. In collaborazione con il Blog Electro Swing Italia.

Domenica 14 luglio ancora rock di marca fiorentina con gli Street Clerks in concerto. Lunedì 15 luglio “Indignati”,  lettura/spettacolo ideata dal regista Stefano Massini dalle prediche di Girolamo Savonarola, interpretata da quattro religiosi: Alessandro Santoro, Fabio Masi, Andrea Bigalli e la monaca domenicana Stefania Baldini. Una serata omaggio a Don Andrea Gallo che ha collaborato alla prefazione di questo libro in distribuzione per il pubblico presente. Accompagnamento musicale di Stefano Corsi all’arpa celtica (Whisky Trail).

Martedì 16 luglio è invece la volta dei P-51 Airplanes feat. Roy Paci, uno dei più attivi e noti trombettisti italiani. La sua biografia è lunghissima così come sono tantissime le collaborazioni che l’artista ha sviluppato negli anni. Tra queste ricordiamo quelle con Manu Chao, Macaco, Mike Patton, Mau Mau, Frank London e Boban Markovic. Con il gruppo di cui è la voce (Aretuska) nel 2003 ha vinto il premio Carosone. Sul Palco dell’Open City lo vedremo affiancare i p-51 Airplanes una delle più energiche band di R’nR anni 50 presenti in Italia.

I grandi classici dei fifties d’oltreoceano e italiani, rivisitati e colorati dalla tromba e dalla voce del maestro siciliano (in collaborazione con TuBalloSwing) A seguire Lorenzo Ugolini in 100% italian jukebox.

Giovedì 18 luglio per la rassegna “A Famous Local Band”, Zenergy in concerto. Venerdì 19 luglio “Sospesa – Concerti Sull’albero”; una serata dedicata ad un originale modo di fare musica nel rispetto dell’ambiente, un evento diffuso lungo tutto il parco dove sarà possibile passeggiare spostandosi tra eventi musicali differenti attraverso un percorso tra gli alberi del parco, il tutto alimentato con impianti a 12 volt e lanterne a energia solare. Una proposta diversa rilassante e accogliente (format ideato da La Scena Muta).

Programma completo www.scandiccicultura.it.
Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.
Info tel. 055 75911