Dal Mali Fatoumata Diawara, finale Musica dei Popoli

Martedì 11 novembre, Auditorium Flog, Firenze. Voce e chitarra. La tradizione Wassoulou si intreccia con il jazz, il funk e il folk. Ultimo appuntamento della rassegna.

Per il Guardian “La nuova stella del Mali..”, per Uncut “La star emergente dalla musica africana…”. Statuaria, superba, elegante, Fatoumata Diawara torna in Italia con la freschezza del suo talento, un suono personalissimo e una sensibilità istintivamente pop.

Fatoumata reinventa i ritmi veloci e le melodie blues della tradizione Wassoulou, lasciando sprazzi al jazz, al funk e al folk minimale. Al centro della sua musica, una voce calda e toccante, la sua chitarra ritmica, e brani splendidamente melodici, che raccontano con forza una vita piena, spesso difficile.

Nata in Costa d’Avorio, cresciuta in Mali e ora residente a Parigi, Fatou ha conosciuto, poco più che trentenne, tutta la gamma delle esperienze africane contemporanee: ha lottato per soddisfare le proprie ambizioni artistiche, ha vissuto i pregiudizi culturali subiti dalle donne. E solo dopo, ha conosciuto il successo come attrice, salvo capire che il suo destino era tutto nella musica.

Tra le collaborazioni eccellenti quelle con la diva jazz Dee DeeBridgewater e il grande Herbie Hanckock – i quali l’hanno invitata in studio per i rispettivi album “Red Earth” e “The Imagine Project” – ma anche il leggendario bassista dei Led Zeppelin, John Paul Jones che ha partecipato all’incisione dell’album “Fatou”.

Ultimo appuntamento della rassegna Musica dei Popoli 2014 organizzata dal Centro Flog Tradizioni Popolari.

Martedì 11 novembre – ore 21,30
Auditorium Flog – via M. Mercati 24/b – Firenze
Info tel. 055 490437 – www.musicadeipopoli.com
Biglietto: 15/12 euro