Daniele Malvisi Five Group Dedicato a Miles Davis

Sabato 9 febbraio all’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini. Da “Kind of Blue” a “Tutu”: composizioni giovanili, grandi successi e rarità. Full immersion nell’universo davisiano. Valdarno Jazz Winter.

Virtuous Circles of Miles Davis è il tributo a Miles Davis dell’ensemble jazz capitanato dal sassofonista Daniele Malvisi, tra i musicisti e compositori più quotati di oggi. L’evento è uno sguardo a 360 gradi sull’opera davisiana, in una genuina dichiarazione d’amore verso l’uomo e la sua eredità, attraverso un percorso musicale atipico, che ne esamina tutti gli aspetti, dalle composizioni giovanili meno conosciute ai grandi successi.

In scaletta rivisitazioni dei brani tratti da album quali “Nefertiti”, “Seven Steps to Heaven”, “Kind of Blue”, coesistono con i meno noti “Amandla”, “Tutu”, “You’re Under Arrest”, in un tributo ai suoi mille modi di comporre e di trattare il materiale musicale più disparato. Con Andrea Cincinelli alla chitarra, Gianmarco Scaglia al contrabbasso, Giovanni Conversano alla chitarra, Paolo Corsi alla batteria e percussioni. L’interpretazione tratteggia in modo esaustivo il percorso “davisiano”, anche grazie all’alternanza di esecuzioni assolutamente filologiche, interpretazioni personali e arrangiamenti squisitamente originali, in un interplay contagioso.

Spiega Malvisi “Un progetto in quintet (senza tromba) nato molti anni fa quando questi giovani musicisti condividevano il proposito di costruire insieme un grande gruppo, mille sogni e cento idee sulla musica e sulla vita. In sottofondo la musica era sempre la stessa, quella di Miles. Più che un tributo a Davis è la fotografia musicale di un periodo che da Miles fu ispirato e che influenzò in modo pregante la vita musicale di quei giovani musicisti, un ‘circolo virtuoso’, appunto, dove l’opera davisiana torna a rivivere nelle note di questa formazione a distanza di molti anni da allora”.

Il suono di Malvisi, nonostante evidenzi sfumature di grandi maestri quali Sonny Rollins e Joe Henderson, possiede una vocalità tutta sua che risulta pienamente evidente nel registro sopra-acuto e nel grande controllo delle dinamiche, tanto che William Parker l’ha definito “strepitoso nel dialogo musicale, come il suo grande cuore che rende più fluida la musica”.

Daniele Malvisi sax tenore e soprano; Andrea Cincinelli chitarra; Giovanni Conversano chitarra; Gianmarco Scaglia contrabbasso; Paolo Corsi batteria.

Sabato 9 febbraio – ore 21.30
Auditorium Le Fornaci – via Vittorio Veneto, 19
Terranuova Bracciolini – Arezzo
Info tel. 339 4762352 / 335 6919900
http://valdarnojazzfestival.wordpress.com
Biglietto: 10 euro