Dedicato a Dino Campana, Carlo Monni a San Vincenzo

Venerdì 12 aprile al Cinema Teatro Verdi. Viaggio poetico-musicale fra Campi Bisenzio e Marradi. La vita rocambolesca e il genio del poeta toscano. Sulle corde della leggerezza e dell’ironia.

Poesia e musica. Un sentimento errante dedicato ai grandi versi di Dino Campana, leggendario scrittore toscano nato nel 1885 proprio sulle pendici dell’Appennino e scomparso a Castel Pulci, nei pressi di Badia a Settimo, nel 1932.

Un omaggio all’”urgenza della poesia” con protagonista l’attore Carlo Monni, fine conoscitore dei “Canti Orfici” e straordinario interprete della poesia toscana. Ad accompagnarlo tre protagonisti della musica di ricerca: il produttore Arlo Bigazzi al basso elettrico, il compositore e direttore d’orchestra Orio Odori al clarinetto e Giampiero Bigazzi alle tastiere e ai suoni elettronici.

Le liriche più forti, l’ambiente fiorentino dell’epoca, gli incredibili viaggi del poeta (dalla Toscana a Buenos Aires), l’amore per Sibilla Aleramo. In un allestimento che si sviluppa sulle corde della leggerezza e della comicità più dissacrante, giocato sui continui confronti fra la vita di Monni e quella di Campana.

“E’ come una veglia post-moderna – spiega Giampiero Bigazzi riguardo allo spettacolo Nottecampana – i versi di Campana sono molto vivi e albergano da sempre intorno ai nostri pensieri… Ma è soprattutto un modo per ritrovarsi con quel diamante grezzo della cultura della nostra terra”.

Venerdì 12 aprile – ore 21
Cinema Teatro Verdi
Via Vittorio Emanuele II – San Vincenzo (Li)
Info tel. 055.9120363 – www.matson.it