Demuru, Pareti e Marzi: Otto storie poco standard

Sabato 17 ottobre, Politeama Pratese. Origine e aneddoti di brani entrati nel patrimonio comune del jazz. Concerto spettacolo ispirato al libro “Storie poco standard” di Luca Bragalini

Un po’ reading, un po’ concerto, un po’ spettacolo teatrale.

Tre musicisti di lungo corso – la vocalist Monica Demuru, il contrabbassista Lello Pareti e Alessandro Marzi alla batteria – si trasformano in archeologi del jazz, alla (ri)scoperta dello “standard”: successi, stralci di musical e brani della tradizione entrati nel patrimonio musicale comune. Soprattutto negli Stati Uniti, dove l’elaborazione degli standard è raffinato gioco interpretazione, lontano mille miglia dal concetto di cover.

Con la regia di Annalisa Bianco, il trio immagina la storia non lineare affascinante e sorprendente di alcuni di questi classici. Da “Over the Rainbow” a “Georgia On My Mind”, da “Ev’ry Time We Say Goodbye” a “Nature Boy”.

Un dialogo tra sognatori di provincia e il fantasma del passato e dell’utopia attraverso le parole di Luca Bragalini e del suo libro “Storie poco standard”, edito da EDT. Una storia cantata, suonata e raccontata a un’assenza.

Ogni standard ha una storia da raccontare e si alimenta con la storia stessa declinandosi in mille e mille mondi, sonori e poetici, musicali e letterari. Scavare la storia degli standard è leggerli da una diversa angolazione, ponendo così la canzone in un luogo ancora da esplorare. Le canzoni si protendono indietro e in avanti. Si sporgono. Portano, nell’esperienza fisica del condividere, il loro corpo; ci ricordano e immaginano con noi il futuro.

Sabato 17 ottobre ore 21
Politeama Pratese – via Garibaldi 33 – Prato
Info tel. 0574 603758 – www.politeamapratese.com
Biglietto: 15 euro