Diaframma plays Siberia, provaci ancora Federico

Lunedì 20 giugno, Buca del Palio, Fucecchio. Trent’anni e non sentirli. Album cardine del rock italiano. Che Fiumani propone dal vivo. Insieme ad altre perle del passato. Ingresso libero

Nella Top 100 dei dischi italiani di tutti i tempi, Rolling Stone Italia lo ha piazzato al settimo posto, prima di De Gregori, Capossela e altri big.

Riconoscimento più che meritato per “Siberia”, l’album dei Diaframma che nei primi ‘80 immortalò magnificamente l’allora acerbo dark tricolore, traducendo con originalità – e senza scimmiottamenti – quei fermenti oscuri che venivano dall’altra parte della Manica (un nome tutti, Joy Division).

Nel trentennale dell’uscita, Federico Fiumani ha ristampato il disco.

E pure il live che lo porta a Marea Festival è incentrato su “Amsterdam”, “Neogrigio”, “Specchi d’acqua” e altri brani di quello strepitoso debutto.

Al disco è dedicata gran parte della serata, ma la scaletta promette perle anche da “Boxe”, “Tre volte lacrime” e “In perfetta solitudine”, le successive produzioni che hanno segnato gli anni ’80 dei Diaframma.

Un salto nel tempo. Senza nostalgie.

Opening Jacopo Mattii, con i suoi didgeridoo.

Lunedì 20 giugno – ore 21
Buca del Palio – Via F.lli Rosselli – Fucecchio – Firenze
Ingresso libero; info www.mareafucecchio.it