Enri Zavalloni all’ExWide, Italo con organo Hammond

Sabato 21 marzo, ExWide, Pisa. Improvvisazioni cinematiche, psichedelia e soul electro. Il mago della tastiera vintage in duo con Jack Pasghin. “Italo con Organo”. Da ascoltare e da ballare.

Lunga vita all’organo Hammond, ma anche agli indimenticati Farfisa, Clavinet e Moog.

Strumenti che hanno segnato la storia recente della musica, e che Enri Zavalloni non ha mai pensato di mettere in soffitta.

L’etichetta di “mago della tastiera vintage” calza a pennello a questo eclettico compositore e pianista, sulle scene da venti anni abbondanti. Un’attitudine che nel corso del tempo si è evoluta, integrando sonorità di frontiera, atmosfere a 8 bit e sintetizzatori digitali.

Sul palco dell’ExWide presenta l’ultimo album “Italo con Organo” portando con sé uno dei più fidati collaboratori, il bassista Giacomo Faedi, aka Jack Pasghin, già colonna dei visionari e psichedelici Pater Nembrot.

“Italo con Organo” è “voglia di suonare liberamente senza preconcetti, restrizioni o troppi compromessi dettati da generi musicali – ha spiegato Zavalloni in una intervista alla webzine ladigadelletregole.it – … Credo che la musica sia sempre un viaggio, unico, perché comprensibile a tutti, semplice da capire anche per un analfabeta o un bimbo, quindi perché non sfruttare questa prerogativa?”.

Un concerto ricco di improvvisazioni cinematiche, psichedelia ed atmosfere soul electro, da ascoltare ma anche da ballare.

Enri vanta collaborazioni con Mike Patton (Faith no More, Mondo Cane), Pizzicato Five e Daniele Luppi (Quentin Tarantino, Rome, Jack White, Norah Jones), qualcuno lo ricorderà anche al timone della band Vip200 dal 1999 al 2003.

A seguire dj-set con Dyami.

Sabato 21 marzo – ore 22
ExWide – via Franceschi, 13 – Pisa
Info tel. 050 28370 – www.exwide.com