Festival dei Popoli 2012, da Johnny Cash alla dance 70

Fino a sabato 17 novembre a Firenze. Ampia sezione dedicata alla musica nell’ambito della rassegna cinematografica. Prima nazionale di “Anton Corbijn Inside Out” sul fotografo delle rockstar.

Alcuni retroscena della carriera di Johnny Cash, a 80 anni dalla nascita, i protagonisti della disco music degli anni ’70, la musica brasiliana degli anni ’60, il baroque folk di Andrew Bird… Sono solo alcune delle proposte musicali del Festival dei Popoli 2012, storica rassegna cinematografica fiorentina dedicata al cinema di documentazione sociale.

Si parte sabato 10 novembre al Cinema Odeon (ore 21,30) con la prima nazionale di “Anton Corbijn Inside Out” di Klaartje Quirijns, in cui si ripercorre l’affascinante storia del fotografo olandese che ha immortalato icone come U2, Rem, i Metallica, Lou Reed, Rolling Stones e Nick Cave.

Appuntamento doppio domenica 11 novembre, sempre all’Odeon (21,15): apre la pellicola “Tropicalia” di Marcelo Machado dedicata ad uno dei periodi più intensi ed emozionanti della vicenda artistica del Brasile, con una straordinaria ricchezza di materiali. La storia di Tropicália è narrata dalle voci dei suoi protagonisti, Caetano, Gil, Tom Zè, che parlano mentre scorrono immagini inedite o viste solo raramente. Da Maria Bethânia giovanissima filmata da Julio Bressane e Paulo Sarraceni, al matrimonio hippie di Caetano… A seguire concerto di Lucas Santtana, tra gli eredi più creativi del movimento Tropicália, che proprio nella sintesi di elementi differenti ha trovato legittimazione ed ispirazione. E come i maestri del genere, si nutre di tradizione, innovazione e sperimentazione.

Sempre all’Odeon, lunedì 12 novembre, “My Father and the Man in Black” di Jonathan Holiff: la storia mai raccontata del ”bad boy” Johnny Cash, del suo tormentato manager canadese, Saul Holiff, e di un figlio alla ricerca di suo padre.

Venerdì 16 allo Spazio Uno (ore 21,30) “Andrew Bird: Fever Year di Xan Aranda” sull’acclamato sul tour del polistrumentista di Chicago. A chiudere sabato 17 all’Odeon la 53esima edizione del Festival sarà il documentario “The Secret Disco Revolution” di Jamie Kostner sulla febbre del sabato sera e la disco music degli anni 60/70: da Gloria Gaynor a Robert ”Kool” Bell, dai Village People a Thelma Houston.

Info www.festivaldeipopoli.org