Finaz & Co, benvenuti al Grand Hotel des Guitars

Venerdì 29 marzo alle Fornaci di Terranuova Bracciolini. Dedicato ai virtuosi della sei corde: Antonio Gabellini, Mino Cavallo, Daniel Chazarreta, Saverio Sisti, Massimo Maurilli e Matteo Burico. Anteprima Orientoccidente.

Dopo lo straordinario Pasolini di Pierpaolo Capovilla, un’altra anticipazione del Festival Orientoccidente con la seconda edizione di “Guitar Hotel – Grand Hotel Des Guitars”: una serata dedicata interamente alla chitarra, strumento che ha sviluppato molte delle capacità espressive del jazz, della world music e soprattutto del rock.

Sul palco eccellenti chitarristi come Antonio Superpippo Gabellini (Killer Queen, Alabastro Euforico, Alessandro Benvenuti e molto altro), Mino Cavallo (Alta Madera, Canti Erranti, Banda Improvvisa) con il suo disco solista “Sertao” e in duo il giovane e talentuoso argentino Daniel Chazarreta, Saverio Sisti chitarrista del gruppo rivelazione Basta! e gli straordinari maestri Massimo “Sturm” Maurilli e Matteo Burico.

L’ospite più atteso sarà Finaz, da vent’anni il chitarrista “virtuoso” di Bandabardò. Compositore e cofondatore della band toscana, ha pubblicato un disco interamente suo, “Guitar Solo”, che raccoglie le diverse ricerche sviluppate sul suo strumento. Un album di suggestioni emotive, sonore e di scrittura che Finaz ha raccolto durante un lungo soggiorno a New York. Un’esplorazione musicale che passa da ammiccamenti “dance” alle molte ispirazioni sudamericane, ai tributi a Jimi Hendrix e ai Radiohead, fino al suo originale blues.

La serata sarà aperta dalla poesia per chitarra di Massimo Bigi e Gino Saldini (autori del libro e cd “Grand Hotel Des Guitars”) interpretata da Angelica Pula. Il concerto è organizzato dall’Associazione Valdarno Culture, Istituzione Le Fornaci, Società per le idee e Materiali Sonori e Orientoccidente.

Venerdì 29 marzo – ore 21.30
Auditorium Le Fornaci – via Vittorio Veneto, 19
Terranuova Bracciolini – Arezzo
Info tel 055 9738838 – www.orientoccidente.net
Biglietto: 7 euro