Firenze ricorda Gaber, alla Biblioteca Nazionale

Sabato 9 marzo a Firenze. Mostra, forum e spettacolo, a 10 anni dalla scomparsa. Sul palco Letizia Fuochi, Massimiliano Larocca, Riccardo Ventrella, Silvia Conti, Edoardo Semmola… Ingresso gratuito su prenotazione. 


A 10 anni dalla scomparsa, Firenze ricorda Giorgio Gaber con un appuntamento sospeso tra letteratura, politica, teatro e canzone d’autore. Per la prima volta nella storia della Biblioteca Nazionale, saranno le canzoni del Signor G e non i libri a essere “sfogliate” e analizzate, in una giornata che vedrà coinvolte, tra i tanti ospiti, alcune delle istituzioni più rappresentative della cultura fiorentina, unite per ricordare una delle figure più affascinanti e complesse della cultura italiana del Novecento.

L’apertura dell’evento, alle 17.30 in Sala Cataloghi, vedrà l’inaugurazione della mostra “Giorgio Gaber, l’uomo che sto seguendo”, allestimento inedito a cura di Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e Fondazione Giorgio Gaber, che riproduce fotografie, stampe, locandine teatrali e pubblicazioni provenienti dalla Biblioteca, dalla Fondazione e da collezioni private, arricchito dalla proiezione di brani tratti dalla lunga carriera dell’artista.

A seguire, una tavola rotonda alla quale parteciperanno Enrico De Angelis (Club Tenco), Marco Bernardini (giornalista), Paolo Dal Bon (Fondazione Giorgio Gaber), Sergio Givone e Riccardo Ventrella (Teatro della Pergola), Guelfo Guelfi (Teatro Puccini), Claudio Bertini (promoter), Maria Letizia Sebastiani (direttrice della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze), Edoardo Semmola (Elzeviro Fiorentino / ideatore e promotore della giornata “Firenze ricorda Giorgio Gaber”).

In Sala Distribuzione alle 20.15 e in replica alle 22 va in scena poi il reading-concerto “Per Giorgio Gaber. La parola scritta incontra la parola cantata”: spettacolo in tre atti unici (“G. come l’Io”, “G. come il Noi” e “G. come il Mondo”) interpretato da Letizia Fuochi e Massimiliano Larocca, con la testimonianza artistica di Riccardo Ventrella – accompagnati da Francesco Cusumano alla chitarra, Gianfilippo Boni alla tastiera, Andrea Laschi al cajon – e con Silvia Conti e Edoardo Semmola “nella parte” del Signor G. Un percorso originale che dalla consapevolezza di sé, attraverso la condivisione della cultura, porta alla scoperta del mondo fuori di noi, e al senso della parola “cultura”.

Il 12 aprile la manifestazione proseguirà al Teatro Puccini con “Il Signor G – Parole per pensare”, la Fondazione Giorgio Gaber incontra gli studenti toscani (ore 11.30, ingresso libero) e, alle 21, l’Incontro-Spettacolo “Gaber se fosse Gaber”, di e con Andrea Scanzi (ingresso 10 euro, info 055362067).

L’evento è organizzato da Elzeviro Fiorentino in collaborazione con Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Fondazione Teatro della Pergola, Teatro Puccini, Dalia Gaber, Fondazione Giorgio Gaber, Club Tenco e con il sostegno di Publiacqua e Unicoop Firenze.

Sabato 9 marzo 2013 – dalle ore 17,30
Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
Piazza dei Cavalleggeri, 1 – Firenze
Ingresso gratuito su prenotazione a gaberfirenze@gmail.com
Infoline 3493559789