Cusa & The Assassins a Pisa, Jazz Wide Young

Mercoledì 27 febbraio, ExWide, Pisa. Il jazzcore del batterista siciliano a capo del nuovo progetto. Con Flavio Zanuttini alla tromba e Luca Dell’Anna all’hammond piano.

Batterista, compositore e scrittore Francesco Cusa è tra i fondatori del collettivo musicale “Improvvisatore involontario”: The Assassins è un progetto sulla poliritmia come arma bianca, e l’improvvisazione come ultima occasione di redenzione.

Con Luca Dell’Anna all’hammond e Flavio Zanuttini alla trombra, i tre lavorano compulsivamente sul tempo e sulla sua percezione, su come trasformarlo nella proverbiale “pistola fumante”; una smodata ossessione per le progressioni armoniche Sloninskiane (geometrie perfette con cui lastricare la strada verso l’inferno) caratterizza il materiale tematico, smontato e sezionato come sul piano di marmo del patologo di turno, come nel più tradizionale racconto jazzcore da quattro-dopo-la-mezzanotte.

Sul palco pisano Cusa combina gli elementi presenti nel libro “Rhythmic Illusions” di Gavin Harrison e spunti del recente album “The Beauty And The Grace!”. Grazie alle caratteristiche e al vocabolario dell’organo hammond, la nuova formazione si apre a influenze e sonorità più vicine al funk e al jazz.

“The Assassins è per me una nuova formula di trio, un progetto che eredita l’approccio compositivo del mio precedente gruppo Skrunch… Il rapporto tra scrittura e improvvisazione è dialettico. I vari elementi vanno dunque combinandosi in un gioco continuo di tensione e rilassamento, con uno sguardo alla tradizione e l’altro alla contemporaneità”.

Mercoledì 27 febbraio – ore 21,30
ExWide – via Franceschi, 13 – Pisa
Info tel. 347-9574512 – www.exwide.com
www.jazzwide.it
Biglietto: 5 euro