Week-end con Gatti Mézzi due concerti all’ExWide

Venerdì 7 e sabato 8 marzo, ExWide, Pisa. In versione duo e con la formazione. Mentre escono uno spettacolo e un film con le loro musiche. Prenotazione e sconti.

Dalle rive della Senna a quelle dell’Arno, andata e ritorno. Archiviato il mini-tour europeo che li ha portati a Parigi e Bruxelles, per i Gatti Mezzi è tempo di riprendersi la loro Pisa. Due le serate che li vedono ospiti dell’ExWide: la prima in duo, la seconda in versione quartetto.

Due appuntamenti che si annunciano molto affollati. Per questo ExWide ha attivato un servizio di prenotazione: basta mandare una mail a info@exwide.com indicando nome, cognome e numero di biglietti richiesti. Previsto anche un mini-abbonamento (12 euro) per entrambe le serate.

Nonostante gli impegni oltreconfine, i Gatti Mezzi hanno trovato il tempo di scrivere le musiche del nuovo spettacolo con Andrea Kaemmerle, “Marinati ’43” – che ha debuttato un paio di settimane addietro – e presto li potremo ascoltare anche al cinema: insieme ai concittadini Zen Circus firmano colonna sonora di “Fino a qui tutto bene”, film del regista anglo-pisano Roan Johnson dedicato alla Pisa universitaria e alle vicissitudini della generazione zero.

Ironici e irriverenti, i Gatti Mézzi nascono dal connubio artistico tra Tommaso Novi, piano e voce e Francesco Bottai chitarra e voce. Ad unirli è la passione per un tipo di composizione ai limiti del goliardico che scivola su melodie che swing passando per le sonorità della più raffinata musica popolare.

All’esordio discografico, nel 2006, facevano notare che “anche alle pulci può venire la tosse”. Nel 2009 si davano di “Struscioni”. Nell’album del 2011 si dichiaravano “Berve fra le berve”. Nel 2013 è uscito il quinto e ultimo album, in cui stanno “Vestiti Leggeri”.

Un mondo musicale che chiama in causa Giorgio Gaber e Paolo Conte, Fred Buscaglione e il jazz manouche alla Django Reinhardt. “Vestiti leggeri è una confidenza intima – raccontano Francesco Bottai e Tommaso Novi – di quelle che fai un po’ briào ar tu’ migliore amico. La paura di impazzire, la paura di perdere tutto, anche la casa, la paura di non sapere più cos’è di preciso l’amore, la paura di dimenticarsi un padre che fu, e quella di veder cambiare il posto che ami di più al mondo”.

Venerdì 7 e sabato 8 marzo – ore 21,30
ExWide – via Franceschi, 13 – Pisa
Info tel. 050 28370 – www.exwide.com
Biglietti: 8 euro (mini-abbonamento alle due serate 12 euro)