Giulia Lorimer a Scandicci, Ninne nanne dal mondo

Martedì 19 giugno allo Spazio Slowfood del Castello dell’Acciaiolo. La front-woman dei Whisky Trail presenta l’album “Nana’s Lullabyes”. Con Stefano Corsi all’arpa e Vieri Bugli al violino.

“Le mie nipoti continuavano a chiedermi brani per i loro piccoli e insieme alla mia grande famiglia mi sono messa alla ricerca di brani che erano finiti nel dimenticatoio”. Nasce così “Nana’s Lullabyes”, quattordici ninne nanne appartenenti alle tradizioni italiana, americana, irlandese, scozzese, spagnola e latino-americana.

Quelle che nella grande famiglia Lorimer hanno addormentato generazioni di bambini; fra queste anche Fairy Nurse, uno dei pezzi più belli dei Whisky Trail: una ninna nanna, composta sui versi di W.B. Yeats, che con il tempo è divenuta patrimonio di famiglia.

Giulia Lorimer: un avo irlandese, una nonna spagnola, una madre americana, un passaporto svizzero e un’infanzia in Bulgaria… Fuggita da Sofia con l’ultimo Orient-Express si sposa negli Stati Uniti. Tornata in Italia perfeziona una ragguardevole collezione di figli (11) e di preziosi dischi di musica irlandese e scozzese.

Per anni la sua casa sulle colline fiorentine è punto d’incontro e di scambio fra numerosi musicisti, poeti, artisti provenienti da ogni parte del mondo, alla ricerca di ispirazione nei loro viaggi in Italia. In questo contesto prendono forma, all’inizio degli anni ’70, i Whisky Trail, la più irlandese delle band italiane.

L’album di Giulia Lorimer & Whisky Trail “Nana’s Lullabyes” è licenziato dall’etichetta Materiali Sonori.

Martedì 19 giugno – ore 21,30
Castello dell’Acciaiolo – Spazio Slowfood
Via Pantin – Scandicci – Firenze
Info tel 055 7591271 – www.matson.it
Ingresso gratuito