Hacienda al Tender, il brit-pop si fa psichedelico

Sabato 19 gennaio, Tender Club, Firenze. La band fiorentina compie dieci anni e apre a nuovi scenari sonori. Split con i Wemen di Carlo Pastore e nuova clip. Ingresso gratuito.

Eccolo qua, il più brit dei gruppi fiorentini. La band italiana preferita da Liam Gallagher, che li ha voluti come supporter in tutti i tour italiani, e dall’ex Smiths Andy Rourke, che li ha invitati al suo programma radiofonico su ALL FM.

Tra le centinaia di date inanellate dagli Hacienda in due lustri tondi tondi non si contano infatti le trasferte, compresi tre tour nelle terra di Albione e tappa al londinese Pretty Green Store. Del resto, già il nome la dice lunga sull’indole del quintetto: un omaggio allo storico club di Manchester dove si sono incrociati i destini delle migliori indie band del pianeta.

Il loro sound attinge dai giganti di oggi e di ieri, dal rock e dal garage, dagli anni ‘Zero e dai ’60. Hanno da poco pubblicato uno split con i Wemen di Carlo Pastore, in cui si aprono a inaspettati orizzonti psichedelici. Un nuovo percorso dopo l’ottimo esordio “Picking Pennies Off The Floor”.

Lo scorso dicembre è stato rilasciato il secondo singolo tratto dal cd, “Time Machine”, accompagnato da un videoclip mooolto particolare, che i nostri hanno registrato al Teatro delle donne di Calenzano, con il sostegno di Guido Targetti. Da vedere e da ascoltare.

Sabato 19 gennaio 2013 – ore 22
Tender Club – via Alamanni, 4 – Firenze
Info www.tenderclub.it
Ingresso gratuito