Hugo Race e Chris Eckman, alle origini del blues

Giovedì 20 marzo, Spazio Alfieri, Firenze. L’ex Bad Seeds e l’ex Walkabouts presentano il progetto Dirtmusic. L’album “Troubles” registrato il Mali durante la guerra civile. Concerto e incontro. StoryTellers.

Che il blues porti con sé geni africani è cosa nota. E tanti sono i musicisti occidentali che nel corso della carriera hanno sentito l’esigenza di compiere un viaggio alle origini. Non con il piglio di moderni esploratori, ma con la volontà di mischiare di nuovo le carte.

Hugo Race ha fondato i Bad Seeds assieme a Nick Cave per spostarsi poi sul terreno del blues e della contaminazione tra rock e altri linguaggi musicali e visivi. Chris Eckman ha guidato uno dei gruppi cult della Seattle anni ‘90, i Walkabouts, prima di trovare in Croazia una nuova carriera e nuova ispirazione.

Insieme a Chris Brokaw (ex Codeine e Come) hanno creato il progetto Dirtmusic, giunto con il recente “Troubles” al terzo album: registrato in Mali durante la guerra civile, il disco segna il punto di confine tra il blues occidentale e la spiritualità della terra di Alì Farka Tourè.

Concerto e incontro nell’ambito della rassegna “StoryTellers”. Conducono l’etnomusicologo Maurizio Busia (direttore artistico del Festival au Desert / Presenze d’Africa) e il critico Marco Denti di Buscadero.

Giovedì 20 marzo – ore 21,30
Spazio Alfieri – via dell’Ulivo 6 – Firenze
Info tel. 055 5320841 – www.spazioalfieri.it
Biglietto: 12/10 euro