Il Pop Sfacciato di Weaver, esposizione a Pontedera

Fino a sabato 18 maggio al Centrum Sete Sóis Sete Luas. Dai Ramones ai Radiohead: 15 copertine reinterpretate dall’artista brasiliano. Vernissage musicale, ospiti Du Bartàs.

La passione per la musica e per l’arte si fondono in opere che sono pura Pop Art nella coloratissima e originale esposizione dell’artista brasiliano Weaver “Pop Descarado”, al via sabato 20 aprile alle ore 21.30 al Centrum Sete Sóis Sete Luas di Pontedera.

Weaver Lima ha scelto 15 copertine di cd dei suoi gruppi musicali preferiti – The Velvet Undeground, Ramones, Kraftwerk, Joy Division, Jesus and Mary Chain, Pixies, Second Come, The Smiths, R.E.M., PJ Harvey, Nick Cave, Tindersticks, Beck, Radiohead, Leonard Cohen – e le ha reinterpretate, divertendosi a stilizzarle e a colorarle. Le muse ispiratrici di questa sua rielaborazione sono stati i grandi artisti visuali, designer, fotografi, fumettisti che Weaver ammira, primo tra tutti l’artista statunitense Roy Lichtenstein, considerato uno dei padri della Pop Art.

Il risultato di questo mix è un mosaico colorato e ricco di riferimenti musicali, come negli antichi negozi di vinili, che si avvicina molto alla Pop Art, senza tuttavia poter rientrare al 100% in questa etichetta. Infatti il titolo della mostra “Pop Descarado” significa “Pop Sfacciato” perché Weaver non si vergogna di spacciare per Pop delle opere che si ispirano a questa corrente artistica, senza tuttavia poter essere totalmente classificate come tali perché prodotto dell’arte contemporanea che ha cancellato questi grandi “ismi” della storia dell’arte.

Artista cearense e autore di storie a fumetti, Weaver è stato curatore della pagina settimanale Pub del giornale brasiliano O Povo, in cui divulgava la produzione indipendente degli artisti dediti alla filosofia “Do it yourself”. Dal 2002 si dedica alle arti visuali e partecipa a varie collettive in tutto il Brasile. E’ ideatore del collettivo artistico Monstra, uno dei movimenti artistici più attivi dell’attuale panorama cearense, che mescola le tecniche del disegno, dell’illustrazione e dei fumetti, ispirandosi alla Pop Art e al movimento artistico Lowbrow. Con “Pop Descarado” Weaver espone per la prima volta in Italia e incontrerà gli studenti delle scuole di Pontedera nei giorni 18 e 19 aprile.

In un’esposizione che celebra la fusione tra arte e musica, non può mancare l’animazione musicale: sabato 20 aprile al Centrum, in occasione del vernissage, sfileranno dapprima gli allievi delle classi di flauto dell’Accademia della Chitarra “S. Tamburini” – Scuola di Musica & C. e della Filarmonica Volere è Potere, con i rispettivi insegnanti, Luigi Nannetti e Federica Bertini, con il coordinamento di Alessio Bacci, docente di musica d’insieme per fiati presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia.

Dalle ore 22 i Du Bartàs direttamente dalla Francia, regione Languedoc-Roussillon (sede dell’altro Centrum SSSL), presenteranno il loro ultimo album “Es contra ta pèl” (“é contro la tua pelle”), coinvolgendo il pubblico in un’atmosfera festiva e calorosa. Da trio a quintetto, i Du Bartàs (“la sterpaglia”) hanno arricchito il loro repertorio di canti occitani con i ritmi del nord Africa e le tinte del Mediterraneo. Poetica e graffiante, la musica dei Du Bartàs incita alla festa, all’amore e alla resistenza. Ambasciatori di una terra che è da secoli luogo d’incontro di più culture, il gruppo brandisce le armi della condivisione e dell’apertura di spirito contro la paura e la xenofobia dilagante.

Da sabato 20 aprile a sabato 18 maggio
Vernissage sabato 20 aprile ore 21.30
Centrum Sete Sóis Sete Luas
Viale Rinaldo Piaggio, 82 – Pontedera
Aperta da lunedì a sabato – orari:
Lun/ven: 11/13-15/18 – sab 17/20
Info: www.7sois.eu – info@7sois.org;
Ingresso libero