La chitarra di Raul Midón chiude Giotto Jazz Festival

Domenica 6 aprile, Teatro Giotto, Vicchio di Mugello. Soul, rock e spezie latine. Stile eclettico e decine di collaborazioni: da Little Louie Vega a Herbie Hancock. Biglietti 16/15 euro.

Un one-man band che trasforma “la sua chitarra in un’orchestra e la sua voce in un coro”, secondo il New York Times. Raul Midón ha collaborato con maestri come Herbie Hancock e Stevie Wonder, partecipando alle registrazioni di dischi di Jason Mraz, Queen Latifah e Snoop Dogg oltre alla colonna sonora di Spike “Lee She Hate Me”.

Nativo del Nuovo Messico e cieco dalla nascita, l’artista messicano ha pubblicato sette album, tra cui la hit “State of Mind” (Manhattan/EMI, 2005). Nel disco anche una canzone-tributo a Donny Hathaway intitolata “Sittin’ in the Middle”.

Dopo essere stato in tour con Shakira, si è trasferito a New York e si è concentrato completamente sulla sua carriera solista, con la sola eccezione del lavoro al fianco del rinomato Dj Little Louie Vega.

Nella sua musica si avvertono ispirazioni di Donny Hathaway e Richie Havens così come di Sting e Paul Simon. La sua musicalità lo rende però – ha scritto l’Huffington Post – “un uomo libero da ogni categoria”. Da piccolo qualcuno gli disse che cecità significa non poter far questo: Midón ha dedicato la sua vita ad abbattere gli stereotipi, riuscendoci grazie alla sua voce e alla sua chitarra.

Ultimo concerto nell’ambito del festival Giotto Jazz / Network Sonoro 2014, organizzato da Comune di Vicchio, Jazz Club of Vicchio e Music Pool.

Domenica 6 aprile – ore 21,30
Teatro Giotto – Piazzetta dei Buoni, 1 – Vicchio (Fi)
Info tel. 055 240397 – 055 8439269 – www.eventimusicpool.it
Biglietto: 16/15 euro; prevendite www.ticketone.it
Box Office tel. 055/210804 www.boxol.it