La Spoon River di Morgan, Servillo e Musica Nuda

Domenica 11 settembre, S. Miniato al Monte, Firenze. L’album “Non al denaro non all’amore né al cielo” rivisitato insieme all’Orchestra della Toscana. Al tramonto letture di Lavia, Baliani, Forte

“L’aprii proprio alla metà, e trovai una poesia che finiva così: mentre la baciavo con l’anima sulle labbra, l’anima d’improvviso mi fuggì. Chissà perché questi versi mi mozzarono il fiato: è così difficile spiegare le reazioni degli adolescenti”.

Parole di Fernanda Pivano, che nel 1943, sfidando la censura fascista, per prima ci cimentò nella traduzione italiana di “Spoon River Anthology”, complice Cesare Pavese.

Da allora, della raccolta di Edgar Lee Masters, sono uscite sessantadue edizioni in diverse collane, e si sono venduti più di cinquecentomila copie, un piccolo record per un libro di poesia.

Firenze celebra il centenario di questo caposaldo della letteratura americana – la versione definitiva uscì nel 1916 – con un evento tra teatro e musica in programma all’interno del complesso di San Miniato, sopra piazzale Michelangelo.

Si parte alle 18,30 con Gabriele Lavia, Marco Baliani, Iaia Forte, Maurizio Lombardi e Giulia Weber alle prese con alcune liriche scelte.

Dalle 21 spazio alla musica, e la colonna sonora non può essere che “Non al denaro non all’amore né al cielo”, album capolavoro di Fabrizio De André ispirato all’opera, e riproposto integralmente da Morgan, Peppe Servillo, Mauro Ermanno Giovanardi, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti insieme all’Orchestra della Toscana diretta da Saverio Lanza.

Musicisti già folgorati dall’epica di Lee Masters e dal genio di De André: Morgan ha pubblicato nel 2005 una “sua” versione di “Non al denaro…” e Saverio Lanza ha partecipato, poche settimane addietro, al progetto tributo “Amore che vieni, amore che vai”.

Le canzoni saranno intervallate dalla lettura delle liriche corrispondenti, col sottofondo del Trio Amadei e di Markus Stockhausen.

Evento prodotto dal Teatro della Toscana, con il contributo del Comune di Firenze e la partecipazione della Fondazione Fabrizio De André.

Domenica 11 settembre dalle ore 18,30
Basilica di S. Miniato al Monte
via delle Porte Sante, 34 – Firenze
Info tel. 055.0763333 – www.teatrodellatoscana.it
Biglietti: intero 20 euro, ridotto 18 euro
(Under 26, over 60 e soci UniCoop Firenze)