“La Storia del Rock”, secondo Ezio Guaitamacchi

Giovedì 30 ottobre (ore 18), Hard Rock Cafe, Firenze. Dalle radici blues all’avvento di Elvis, dalla Swinging London al nichilismo grunge. Il direttore di Jam presenta il nuovo libro.

 

Nuova fatica letteraria per Ezio Guaitamacchi, storica firma del giornalismo musicale, direttore di JAM, voce di Lifegate Radio, docente di giornalismo al CPM di Milano e autore di numerose pubblicazioni.

“La storia del rock” è la prima opera italiana che, a 60 anni esatti dalla nascita, celebra la storia della musica che ha cambiato il nostro mondo. Dalle radici folk e blues all’avvento di Elvis, dalla Swinging London di Beatles e Rolling Stones alla San Francisco psichedelica, dalla rivoluzione punk al “fragore del metallo” sino al nichilismo grunge e ai suoni del nuovo Millennio.

Il rock è un’arte straordinaria, una delle più rilevanti e influenti del secolo scorso. Ma anche una delle forme d’espressione più rivoluzionarie mai concepite dagli esseri umani. Perché il rock non è stato soltanto ritmo e melodia: nuove mode, stili di vita innovativi, filosofie di pensiero alternative, arti, culture e controculture sono state influenzate o addirittura generate da questa formidabile miscela sonora.

Una blend acustica nata a metà del ’900 dall’incrocio tra la cultura nordamericana bianca e quella afroamericana, fenomenale mix di folk e blues che ancora oggi è in grado di affascinare il mondo intero.

Come le sue “radici” sono lì a testimoniarlo, il rock è una forma d’arte popolare. E, come tale, deve essere analizzato tenendo così conto del tempo, del luogo e del contesto socio-culturale da cui è emerso.

Ecco perché quest’opera, la prima in Italia come unicità e completezza, traccia un percorso per “momenti”, “scene” e “fenomeni” piuttosto che concentrarsi sulle bio-discografie (per altro presenti) dei protagonisti o seguire un percorso strettamente cronologico.

La presentazione del libro sarà accompagnata da performance di live painting e installazioni come Lilli la “Maggiolina hippie”, la “Chitarrona” The Fool e il quadro de “L’ultima cena rock”.

Oltre all’autore, saranno presenti il critico musicale Giancarlo Passarella, il musicista Gianni Maroccolo, il pittore Carlo Montana e la partner artistica Brunella Boschetti Venturi.

Giovedì 30 ottobre – ore 18
Hard Rock Cafe – via Brunelleschi, 1 – Firenze
Ingresso gratuito – www.hardrock.com