L’alchimia di Opus, musiche danze in scena a Scarlino

Domenica 24 agosto, Castello di Scarlino. Produzione di Simone Sordini nell’ambito del progetto Sonata di mare. Polifonie medievali e suoni elettronici. Ispirati alla Grande Opera dell’Alchimia. Ingresso libero.

Opus è il nome con cui ci si riferiva alla Grande Opera dell’Alchimia, attraverso la quale si cercava di perfezionare ed innalzare lo spirito dell’uomo tramite la manipolazione della materia.

Lo spettacolo nasce da uno studio filologico di antichi trattati alchemici ai quali si ispirano direttamente suoni e coreografie. La musica, raffinata e colta, era parte integrante del processo alchemico, che veniva spesso accompagnato da suonatori e cantanti ed aveva essa stessa un ruolo magico.

Simone Sorini fonde le composizioni polifoniche del Medioevo europeo con arrangiamenti moderni ed elettronici, eseguiti da musicisti specializzati in stili musicali contemporanei quali jazz e rock.

Le scenografie si basano sulle quattro fasi del processo alchemico e sui colori ad esse associati e sono coronate da elementi scenici, come un fuoco vivo che accompagna l’intero spettacolo e sculture sonore ideate e progettate da Tony Casalonga.

Il tutto accompagnato da esibizioni di danza contemporanea durante le quali i ballerini indosseranno maschere realizzate da artisti. “Opus – Lavoro di donna, gioco di bambino” è uno spettacolo inedito ed originale in cui la mescolanza dei linguaggi, soprattutto la simbiosi tra musica e danza, crea un’atmosfera capace di riproporre scenari magici ormai dimenticati come quelli della ricerca alchemica, con il suo ricchissimo immaginario visivo e le tematiche relative alla natura e all’elevazione spirituale per mezzo dell’arte.

Ultimo appuntamento Grey Cat Festival, nell’ambito del progetto europeo transfrontaliero Italia Francia-Marittime “Sonata di mare”.

Sul palco, tra gli altri: Simone Sorini (progetto e regia, voce di tenore, liuti chitarrini),  Tony Casalonga (elaborazione scenica, progettazione e realizzazione delle maschere dei danzatori e delle sculture sonore), Claudia Viviani (alchimia), Clio Gaudenzi (danza contemporanea, interazione con sculture sonore), i gruppi di musica tradizionale corsa Zamballarana e A Cumpagnia, A Briga e Zampognorchestra.

GREY CAT FESTIVAL – Giunto alla 34° edizione il Festival è organizzato in collaborazione e con il sostegno di Regione Toscana, Provincia di Grosseto, Comuni di Follonica, Grosseto, Scarlino, Massa Marittima, Roccastrada, Monterotondo Marittimo, Gavorrano, Orbetello, Castiglione della Pescaia, Castelnuovo Val di Cecina, Castellina Marittima, Music Pool, Arci Grosseto, AMF Scuola di musica di Follonica, Toscana Produzioni Audio Video. Toscana Musiche.

A TAVOLA CON GREY CAT – Grey Cat Festival aderisce al progetto Vetrina Toscana di Regione Toscana. Scopri le eccellenze gastronomiche di Follonica, Scarlino e Gavorrano.

Domenica 24 agosto – ore 21,30
Castello di Scarlino – Scarlino (Gr)
Info tel. 055 240397 – 0566 52012
www.eventimusicpool.it
Ingresso gratuito