L’Appartenenza di Pippo Pollina, live al Puccini

Domenica 2 marzo, Teatro Puccini, Firenze. Per l’artista siciliano un nuovo album che è un ritorno alle origini. Eroi dimenticati, storie e fatti di cronaca taciuti. Con Palermo Acoustic Quintet.

Trovare casa, musicalmente parlando, non è argomento nuovo ai tempi della globalizzazione. Pippo Pollina, siciliano d’anagrafe e svizzero per scelta, ha cercato più volte di tornare alle origini, essendo per natura costantemente alla ricerca di appartenenza.

Da qui il titolo del nuovo album, “L’appartenenza”, in cui riflette le mille sfaccettature delle sue aspirazioni, dei suoi ricordi, delle sue esperienze. Storie ed eroi dimenticati, fatti di cronaca taciuti, spezie di culture lontane. Con ironia ed emozione Pollina indaga le difficoltà dei nostri tempi e i valori a cui ci si può ancora aggrappare.

“L’appartenenza” contiene alcune importanti collaborazioni con artisti italiani e stranieri del calibro di Giorgio Conte, Etta Scollo e Werner Schmidbauer. Accolto ottimamente da pubblico e critica l’album diventa adesso un tour, insieme al Palermo Acoustic Quintet.

“Il lirismo struggente e graffiante della memoria che diventa denuncia – descrive così Pippo Pollina una delle canzoni più significative dell’album “Laddove crescevano i melograni” – Un resumé personale, del mio essere artista, che guarda dietro e trova nelle poche strofe della canzone modo e ragione per descrivere una parte del destino di una generazione orfana. Anche questa è storia d’Italia”.

Pippo Pollina ha all’attivo 19 album e oltre 4.000 concerti in Italia, Germania, Austria, Francia, Svizzera, Olanda, Svezia, Belgio, Egitto e Stati Uniti.

Formazione: Pippo Pollina (voce, chitarra e piano), Fabrizio Giambanco (percussioni e batteria), Luca Lo Bianco (basso e contrabbasso), Roberto Petroli (clarinetto e sassofoni), Tino Horat (tastiera), Max Kemmerling (chitarra).

Domenica 2 marzo – ore 21
Teatro Puccini – Via delle Cascine, 41 – Firenze
Info tel. 055 362067 – www.bitconcerti.it
Biglietti: 25/17,50 euro