Lello Pareti, Jazz Cocktail con il nuovo quartetto

Venerdì 22 aprile, Teatro Politeama, Poggibonsi (Siena). Coltrane e Hermeto Pascoal, Mediterraneo e atmosfere danzanti. Con Luca Aquino, Fabrizio Sferra e Alessandro Lanzoni

Contrabbassista di lungo corso e ambasciatore del jazz italiano – già al fianco, tra gli altri, di Stefano Bollani Enrico Rava, Chet Baker, Lee Konitz e Kenny Wheeler – Lello Pareti chiama a raccolta la tromba di Luca Aquino, il drumming di Fabrizio Sferra e il pianismo di Alessandro Lanzoni.

Tutti arruolati in questo nuovo progetto che, sulla scia dei precedenti lavori targati Egea (“Il Circo”, “Maremma”), propone muse, sfumature e aspetti diversi: Coltrane e Hermeto Pascoal, il Mediterraneo e le sue tradizioni, atmosfere danzanti e appassionate.

Con una formazione congeniale alle sue intenzioni, Pareti si muove tra scenari popolari e intimistici, “volando sempre alto nel cielo tersissimo di un jazz che si sposa volentieri con la festa di piazza tipicamente italiana”.

Raffaello Pareti svolge dal 1986 un’intensa attività concertistica e discografica. Dal 2007 è direttore artistico della rassegna Jazz Cocktail Europa e direttore della Scuola civica di Musica di Poggibonsi.

Luca Aquino è un trombettista, flicornista e compositore. Folgorato dal suono di Miles Davis, a 19 anni inizia a suonare la tromba. E’ autodidatta. Pochi maestri – tra i quali Paolo Fresu – e tanti dischi da ascoltare. Collabora con Jon Hassell, Enrico Rava e Paolo Fresu e nel 2012 entra in pianta stabile nel quartetto del batterista Manu Katchè.

Fabrizio Sferra inizia l’attività di batterista di jazz sul finire degli anni ’70 e si afferma sulla scena nazionale collaborando con prestigiosi musicisti italiani e stranieri: Enrico Pieranunzi, Massimo Urbani, Antonello Salis, Chet Baker, Paul Bley ecc. Con Enrico Pieranunzi ed Enzo Pietropaoli forma lo “Space Jazz Trio” e nel ’97 crea con Danilo Rea e Pietropaoli, “Doctor 3”.

Alessandro Lanzoni è un artista in fase di costante crescita: il suo stile presenta un gusto m
elodico contemporaneo che traspare, oltre che nell’improvvisazione, nella sua attività compositiva. L’assegnazione del “Top Jazz 2013” come miglior nuovo talento dell’anno, attribuito dalla rivista Musica Jazz, lo colloca ormai a pieno titolo fra gli artisti di maggiore personalità del jazz italiano.

Concerto nell’ambito della rassegna Jazz Cocktail 2016.

Venerdì 22 aprile – ore 21
Teatro Politeama – piazza Fratelli Rosselli, 6 – Poggibonsi – Siena
Info tel. 055 240397 – www.eventimusicpool.it
Biglietto: 12/10 euro