Magoni e Spinetti, Musica Nuda a Lucca Jazz Donna

Venerdì 17 ottobre, Teatro di San Girolamo, Lucca. Voce e contrabbasso. A spasso nei generi e nel tempo. Tra jazz, canzone d’autore, rock, punk e classica. Biglietti 12/8 euro.

Undici anni di storia, sei album, un dvd ed un successo che ha presto valicato i confini, portandoli sui palchi di mezzo mondo. Era il 2003 quando la voce morbida e grintosa di Petra Magoni incontrava il contrabbasso “impertinente” di Ferruccio Spinetti (già Avion Travel).

Da allora il progetto Musica Nuda non si è più fermato, annoverando riconoscimenti come la Targa Tenco, il Premio Mei per il miglior tour e Les quatre clés de Télérama in Francia

Un po’ jazz, un po’ canzone d’autore, un po’ rock, un po’ punk, e infine anche musica classica. Quando “la musica è nuda” non ci sono più confini, il suono di Petra e Ferruccio si insinua in ogni composizione e le restituisce vita nuova, dando prova di una ecletticità davvero sorprendente.

I festeggiamenti per il decennale sono ormai alle spalle, come l’album progetto “Banda Larga”, – uscito per la prestigiosa etichetta Blue Note – in cui per la prima volta si sono confrontati con una intera orchestra.

La formula con cui approdano al Festival Lucca Jazz Donna è quella ampiamente sperimentata del duo. La scaletta alterna le canzoni del nuovo disco, grandi classici e cover che il pubblico di Musica Nuda richiede ad ogni concerto (“Guarda che luna”, “Il cammello e il dromedario”, “Come together”…) a cui si aggiungono brani mai incisi da Petra e Ferruccio.

Venerdì 17 ottobre – ore 21,15
Teatro di San Girolamo
Piazza del Giglio, 13/15 – Lucca
Info www.luccajazzdonna.it
Biglietto: 12/8 euro (ridotto soci Circolo Lucca Jazz,
over 65, under 25, studenti scuole di musica del territorio)