Marc Guiliana maestro del drumming, clinic e concerto

Sabato 19 marzo, Teatro Giotto, Firenze. Il batterista americano che ha suonato nell’ultimo album di Bowie. A capo del suo quartetto. Jazz acustico, swing, ballad e oltre. Workshop pomeridiano

Nell’album testamento di David Bowie, “Blackstar”, c’è anche la sua mano.

Il Duca Bianco è solo dei grandi nomi con cui Mark Guiliana ha collaborato negli anni: tra gli altri Avishai Cohen, Brad Mehldau, Gretchen Parlato, Jason Lindner, Dhafer Youssef…

Ad oggi è apparso in oltre 30 registrazioni. Eletto nel 2014 miglior batterista dell’anno dalla rivista Moden Drummer, Guiliana possiede uno stile unico e particolare, capace di spaziare attraverso vari generi come jazz, rock, funk, pop, musica elettronica e musica sperimentale

Mark Guiliana è anche compositore, insegnante, produttore e fondatore della Beat Music Productions, con cui ha dato alle stampe gli album “My Life Starts Now” e “Beat Music: The Los Angeles Improvisations”.

Al Giotto Jazz Festival si presenta a capo del suo quartetto, con Chris Morrisse al basso, Shai Maestro al pianoforte e Jason Rigby al sassofono.

In primo piano il recente album “Family First”: otto composizioni originali, a sua firma ed una versione mozzafiato di “Johnny Was” di Bob Marley.

La chimica, l’impegno e la coesione del gruppo forniscono nove episodi di jazz acustico, a cominciare dal coinvolgente ed emozionante intro ritmico di “One Month”, per concludersi con la spinta emotiva e la sottigliezza della title track.

Nel mezzo “ABED” che swinga in maniera pazzesca, 2014 che mostra la capacità del gruppo nel eseguire una ballad con bruciante intensità, l’eccitante “Long Branch” nel quale Guiliana percola sotto una crescente melodia.

Il singolare drumset di Guiliana e la sua maestria compositiva, che ancora una volta pongono l’asticella piuttosto in alto, vengono gloriosamente messi in mostra su “Family First”, così come l’ispirato playing dei suoi collaboratori. L’album racchiude tutto il meglio che questi musicisti hanno da offrire: abbondante bellezza, ardente propulsione e puro amore per l’improvvisazione.

MARK GUILIANA WORKSHOP – Il suo approccio allo strumento è oggetto di studio per molti aspiranti drummer. Per questo la tappa a Vicchio sarà doppia: alle ore 17, sempre al Teatro Giotto, il batterista americano proporrà una clinic che si annuncia molto affollata (iscrizioni 13 euro).

GIOTTO JAZZ FESTIVAL – Giunto alla 19° edizione, la rassegna conferma la formula dei quattro giorni consecutivi: un lungo e intenso fine settimana durante il quale Vicchio sarà capitale del jazz toscano.

I concerti – Musica Nuda, James Taylor, Mark Guiliana, Timo Lassy solo per ricordare gli headliner – restano il filo conduttore, ma tante sono le proposte collaterali: workshop, incontri, apertivi musicali, mostra fotografica, laboratori per bambini e, evento straordinario, un mercatino dal sapore vintage per l’intera giornata di domenica 20.

Formazione del pubblico e attenzione all’ospitalità caratterizzano da sempre la rassegna, che con le dovute proporzioni, trae ispirazione dai grandi festival jazz internazionali.

Conoscere le realtà locali attraverso la musica, individuare luoghi storici, scorci della campagna toscana: la musica ispira i viaggi e le conoscenze! Ed infatti quest’anno ci sarà la possibilità di visitare gratuitamente, per tutto il mese di marzo, i due musei del paese (Casa di Giotto e Museo Beato Angelico) mostrando il biglietto di ingresso ad uno dei concerti del festival.

Durante il Festival sarà possibile effettuare cene presso i ristoranti del centro usufruendo di uno sconto del 10% mostrando il biglietto del concerto.

Fino a domenica 17 aprile, presso la biblioteca comunale, sarà allestita la mostra “Musica per gli Occhi”, a cura del Photo Club Mugello.

Prossimi appuntamenti

Domenica 20 marzo
Dalle ore 10,00: Centro Storico – Vintage Market: Bazar di Primavera
Ore 17,30: Teatro Giotto – TIMO LASSY QUARTET in concerto

Sabato 19 marzo – ore 21,30
Teatro Giotto – Vicchio di Mugello – Firenze
Info tel. 055 240397 – 055 8439269 – 055 844017
www.jazzclubofvicchio.itwww.eventimusicpool.it
Biglietti: 18/16 euro (riduzioni soci Arci, abbonati stagione di Prosa Teatro Giotto, under 25)
Solo workshop 13 euro – workshop + concerto 25 euro
Abbonamento al festival: 48 euro
Prevendite: www.eventimusicpool.itwww.ticketone.itwww.boxol.it
E presso Abbigliamento Rocci tel. 055 844017 (Vicchio)