Mediterraneo in musica, Stefano Saletti e Banda Ikona

Giovedì 28 luglio, Piazza Matteotti, Loro Ciuffenna (Ar). Città di frontiera e memorie profane… Per un folk meticciato che intreccia ritmi e culture diverse. Ingresso libero

Stefano Saletti, Barbara Eramo e l’Ikona hanno sempre suonato e cantato il Mediterraneo, luogo di antiche culture e nuove contraddizioni, fughe e diaspore, ferite e speranze.

Un “mare plurale” la cui colonna sonora è piena di musiche dai tratti comuni, remote e ritrovate assonanze.

Polistrumentista e compositore reatino, Saletti ha scelto ancora una volta, per il nuovo progetto “Soundcity”, l’esperanto marinaresco e commerciale dei secoli passati, il sabir, la lingua dei porti che mischia gli idiomi dei popoli per comporre squarci di dialoghi possibili.

Città di frontiera. Memorie religiose e profane, un folk world-mediterraneo, meticciato e miscela ricca di ritmi, melodie, colori. Una musica alla ricerca di un’Europa che sappia di nuovo ascoltare e parlare, capire.

“Sono partito dalle registrazioni che in questi anni ho fatto in giro nelle tante città di frontiera del Mediterraneo: Lampedusa, Istanbul, Tangeri, Lisbona, Jaffa, Sarajevo, Ventotene… – spiega Saletti – . Suoni, rumori, radio, voci, spazi sonori, cantanti di strada che mi hanno ispirato melodie, testi, ritmi.

Come sempre nelle mie composizioni uso il Sabir, la lingua del mare, insieme al turco, all’arabo, al francese, allo spagnolo, al napoletano, allo swahili africano, al rumeno, al macedone per raccontare la ricchezza, le speranze, il dolore che attraversano le “strade” del Mediterraneo.

Infine, essendo cresciuta, non è più una Piccola Banda Ikona, ma la Banda Ikona, un insieme di splendidi amici e musicisti con i quali condivo questo viaggio in musica”.

Con Stefano Saletti (oud, chitarra); Barbara Eramo (voce); Gabriele Coen (sax, clarinetto); Mario Rivera (basso); Giovanni Lo Cascio (batteria).

Orientoccidente è un progetto di Giampiero Bigazzi per Materiali Sonori. In collaborazione con Regione Toscana e Comuni di Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini, Cavriglia, Loro Ciuffenna, Reggello, Bucine, Pergine Valdarno, Castelfranco Piandiscò, Figline Incisa Valdarno. Con il sostegno di Unicoop Firenze, Publiacqua, Estra Coingas, Banca del Valdarno Credito Cooperativo. Aderiscono al festival ARCI Valdarno, Toscana Musiche, Rete dei Festival, Materiali Sonori Edizioni Musicali. Media partner: Firenze Spettacolo, Music Club, Bloogfoolk.com, Lineatrad.it, Radio Valdarno, Valdarno Channel, Radio Emme. UN particolare ringraziamento a Officine della Cultura.
Orientoccidente sostiene i progetti della Fondazione Il Cuore Si Scioglie.

Giovedì 28 luglio – ore 21.30
Piazza Matteotti – Loro Ciuffenna (Ar)
Info tel. 055.9120363 – www.orientoccidente.net
Ingresso gratuito