Namrta Rai alla Flog, musiche e danze dall’India

Venerdì 4 ottobre, Firenze. “Soulful Sufi”: tra misticismo Sufi e classicismo Kathak lo spettacolo dell’etoile asiatica. Con harmonium, bansuri e tabla. Musica dei Popoli 2013.

La danza kathak, di cui Namrta è raffinata interprete, viene considerata la più importante forma di danza classica del nord dell’India; nei secoli ha assorbito l’antica tradizione della danza rituale praticata nei templi e le influenze del movimento bhakti, oltre ad alcune influenze persiane e centro-asiatiche importate nelle corti reali dell’epoca Moghul.

DANZA E MISTICISMO – Kathak Il genere praticato da Namrta Rai si ispira al misticismo Sufi e al classicismo Kathak; infatti la danza Sufi è una sorta di meditazione ‘fisica’ attiva nata tra i Sufi e tuttora praticata dai Dervisci dell’ordine di Mevlevi, i quali, durante le cerimonie di culto, cercano di raggiungere l’origine della perfezione tramite questi particolari movimenti. Namrta Rai ha unito la teologia del Sufismo, tra cui il suo ipnotico vorticare, all’evocativa espressione del Kathak, forma di danza classica indiana, basandosi sul Sufiyana Kathak, arte performativa che integra i due elementi.

SOULFUL SUFI – Il recital “Soulful Sufi” presentato a Musica dei Popoli mette in evidenza il virtuosismo espresso dalle tabla, il cui ritmo viene magistralmente sottolineato dalla danzatrice attraverso i differenti modi di battere i piedi, ornati da sonagli metallici. La mimica del viso e delle mani esprime un linguaggio emotivo tanto articolato quanto fluido. Il tutto nella melodiosa cornice sonora dei raga, resa dal bansuri, l’harmonium, il canto e la complessa tessitura ritmica dei tala eseguita dalle tabla.

In collaborazione con il festival River to Rover. Formazione: Namrta Rai, Piu Nandi (harmonium), Bhaskar Das (bansuri), Udai Mazumdar (tabla)

MUSICA DEI POPOLI– Musica dei Popoli continua fino al primo novembre. Nove gli appuntamenti in cartellone – tutti all’Auditorium Flog ad accezione della serata di sabato 12 ottobre – che vedranno in scena alcuni dei più interessanti gruppi di danzatori e musicisti provenienti da Africa, America Latina, Asia, Mondo Arabo e naturalmente dall’Italia.

Tra i prossimi ospiti l’ensemble Wamali Percussions dalla Guinea, le danze orientali Suraya Hilal, il tango del Quinteto El Despues, i rituali cham dei Monaci tibetani di Tashi Lhunpo, i marocchini Gnawa, la pizzica tarantata del Canzoniere Grecanico Salentino.

Venerdì 4 ottobre – ore 21,30
Auditorium Flog – via M Mercati 24/b – Firenze
Info tel. 055 477978 – www.musicadeipopoli.com
Biglietti: 15/12 euro