Nancy Vieira, rivelazione della musica capoverdiana

Sabato 4 ottobre, Auditorium Flog, Firenze. Morna, coladera, funana. Sulle orme di Cesaria Evora. E oltre. La vocalist portoghese ospite del festival Musica dei Popoli. Biglietti 15/12 euro.

 

Due cose colpiscono d’acchito quando si ascolta Nancy Vieira. Innanzitutto la padronanza di una voce particolarissima. Per non parlare della ricchezza di stili in cui fonde quell’immenso crocevia di suoni e tradizioni che la musica capoverdiana rappresenta.

Nata in Guinea Bissau, Nancy Adelaide Vieira è cresciuta a Boa Vista, dove i genitori hanno combattuto a fianco di Amilcar Cabral per l’indipendenza di Capo Verde. Proprio in queste isole è nata la passione per la musica.

Quindi il trasferimento a Lisbona, i primi concerti e anche il primo disco, quel “Nos Raca” che cattura subito l’attenzione del pubblico e dei critici. L’anima di Nancy è pervasa dai ritmi di Capo Verde, come la morna, la coladera, il funana.

A poco a poco la sua voce profonda si è imposta anche sulle scene internazionali. Tra le tante esperienze impossibile non ricordare i duetti con alcuni dei più importanti esponenti della musica capoverdiana: Cesaria Evora, Bana, Tito Paris, Ildo Lobo.

Oggi è la rivelazione della nuova musica capo-verdiana. Al pubblico fiorentino Nancy proporrà un concerto ricco di sentimento e ritmo, accompagnata da una band di musicisti eccezionali.

Concerto nell’ambito della rassegna Musica dei Popoli 2014 organizzata dal Centro Flog Tradizioni Popolari. In collaborazione con il Festival Sete Sois Sete Luas.

Sabato 4 ottobre – ore 21,30
Auditorium Flog – via M. Mercati 24/b – Firenze
Info tel. 055 490437 – www.musicadeipopoli.com
Biglietto: 15/12 euro