Omaggio a Tina Allori, la bella voce della radio

Giovedì 8 maggio, Spazio Alfieri, Firenze. Una stella della canzone italiana del primo Novecento. Raccontata dalla nipote, la cantautrice fiorentina Letizia Fuochi. Con l’Orchestra di Gianni Ferrio. E molti ospiti.

Rivive attraverso i ricordi della nipote, la cantautrice Letizia Fuochi, l’epopea di Tina Allori, protagonista della canzone italiana, negli anni d’oro della radio.

Viaggio au rebours che ci riporta agli anni ’20 del secolo scorso. E che parte da Poggio a Caiano, dove la Allori è nata e cresciuta, prima di prendere la via delle ribalte internazionali.

A tornare alla luce sono la passione, il fascino e le indimenticabili canzoni che hanno segnato intere generazioni, per ricordare quanto la musica fosse indispensabile al nostro Paese. Tina Allori, incoronata più volte miglior voce radiofonica RAI, viaggiò in tutto il mondo, precorrendo i tempi e sfidando le convenzioni: la sua musica prima di tutto.

In questo spettacolo (ricostruzione di una trasmissione radiofonica andata in onda in diretta televisiva nel 1961) il racconto familiare e aneddotico si accosta all’esibizione artistica.

L’intento è quello di rendere omaggio al grande talento della cantante toscana, di offrire uno spunto di riflessione sul ruolo “sociale” della cultura popolare di intrattenimento, specie quando è capace di divertire. Con grazia ed eleganza.

Ad affiancare Letizia Fuochi nel ruolo di Tina Allori sarà l’Orchestra di Gianni Ferrio. Sul palco anche Silvia Conti, Andrea Landi, Emanuele Magini, Ettore Marrani, Pierluca Rotolo e… due scatenati gemelli Blackburn, Edoardo Semmola e Riccardo Ventrella.

Giovedì 8 maggio – ore 21,30
Spazio Alfieri – via dell’Ulivo 6 – Firenze
Info tel. 055 5320841 – www.spazioalfieri.it
Biglietto: 12/10 euro