Palestina di lotta e poesia, Noise of Trouble a Pisa

Mercoledì 12 marzo, ExWide Club, Pisa. Dedicato a Vittorio Arrigoni ed ispirato dai testi di Mahmoud Darwish il nuovo album “Così morì la luna”. Jazz Wide Young 2014.

Dedicato a Vittorio Arrigoni, reporter e pacifista ucciso a Gaza nel 2011, ed ispirato da Mahmoud Darwish, poeta e scrittore palestinese scomparso nel 2008. Il nuovo album dei Noise of Trouble, “Così morì la luna” affonda le radici nell’universo culturale della band, da sempre sospeso tra impegno e ricerca sonora.

A venire a galla, stavolta, è il suono acustico che accomuna le tradizioni musicali delle popolazioni mediterranee, le loro lotte per la libertà e la vita. “Così morì la luna” è un lavoro costruito su composizioni di alto livello, temi impegnati e un nuovo dialogo sulla creatività musicale.

Se l’orizzonte di riferimento è vasto per un trio che si forma come risposta jazzcore e avanguardista al buco nero lasciato nella storia e nella cultura italiane dagli eventi del G8 di Genova del 2001, altrettanto sterminato è l’impegno musicale e culturale dei NOT, divenuti oramai quartetto, con Marco Colonna al clarinetto, Luca Corrado al banjo, Cristian Lombardi alla batteria e Ivan Radicioni alla voce.

Produzione e ricerca scorrono di pari passo già dall’esordio autoprodotto di “The bloody route from the country where women are older than god” del 2011, rilasciato con licenza Creative Commons e scaricabile direttamente dal sito della band, passando per “Distopia”, prodotto con la Brigadisco Record nel 2012, fino all’ultimo “Così morì la luna”.

Un’analisi profonda dei rapporti tra intrattenimento ed espressione sonora, libertà creativa e corsa al profitto. Nonostante la sfida musicale che rappresentano e il percorso ancora tutto da scoprire, i Noise of  Trouble sanno quello che vogliono e come ottenerlo.

Mercoledì 12 marzo – ore 21,30
ExWide – via Franceschi, 13 – Pisa
Info tel. 050 28370 – www.exwide.com