Paolo Fresu 5tet e il tour dei trent’anni, a Fiesole

Venerdì 18 luglio, Teatro Romano di Fiesole. Dal 1984 un punto fermo del jazz europeo. Celebrato con un album, un film e un progetto live. Apre il duo Casarano Signorile. 

Musicista eclettico e da sempre aperto a infinite collaborazioni, Paolo Fresu fa solo un’eccezione. Il suo Quintetto, che dal 1984 viaggia con la stessa, stellare, line-up, oggi a pieno diritto nel firmamento del jazz europeo.

Trent’anni filati, accanto al pianista Roberto Cipelli – co-fondatore del progetto – al contrabbasso di Attilio Zanchi, alla batteria di Ettore Fioravanti e a Tino Tracanna al sax. Certo, ognuno porta avanti anche progetti paralleli, ma quando il trombettista chiama a raccolta, allora come adesso, non ci sono giustificazioni.

Ricorrenza che la formazione celebra con l’album “¡30!”, con il godibilissimo docu-film “365” e con questo tour che è una sorta di bignami del Fresu Quintet. Dal fortunato debutto, ‘Ostinato’, che li consacrò tra le eccellenze del jazz italiano, ai giorni nostri, attraverso una discografica tanto corposa – oltre venti di album – quanto sfaccettata.

Apre la serata il progetto “Noe” del sassofonista salentino Raffaele Casarano, con Mirko Signorile al piano: lavoro immaginifico, impreziosito da richiami alla tradizione pugliese e riferimenti letterari.

Vivere Jazz Festival, nell’ambito dell’Estate Fiesolana.

Venerdì 18 luglio – ore 21,15
Teatro Romano di Fiesole
Via Portigiani, 1 – Fiesole
Info tel. 055240397 – www.eventimusicpool.it
www.estatefiesolana.it
Biglietti: 20/22/24/26 euro