Piaceri Proletari swing e oltre, Musicastrada 2015

Mercoledì 15 luglio, Santo Pietro Belvedere, Capannoli (Pi). Vintage, folk e atmosfere da balera. La band di Peppe Voltarelli. A spasso tra generi ed epoche diverse. Ingresso libero.

Dopo l’anteprima fiorentina entra nel vivo il programma di Musicastrada Festival.

I Piaceri Proletari sono nati nel 2013 nei circolini, nelle piazzette e nei pochi bar della Firenze popolare d’Oltrarno non ancora venduti all’insipido turismo da Lonely Planet.

Loro lo chiamano “swing raccattato”: una musica che fonde canzoni di vario genere, epoca e nazionalità allo stile sincopato italiano della prima metà del novecento con lo spirito di una scalcagnata jugband americana.

Il nucleo dei Piaceri Proletari è formato da Giulio Bracaloni (voce-chitarra-fischio), Matteo Torretti(voce-mandolino-armonica).

I due, accompagnati da Maurizio Costantini (contrabbasso), Valerio Mazzoni (tromba), Simone Morgantini (sassofoni e clarinetto) suonano uno swing cantato in italiano influenzato dal folk americano in salsa di balera romagnola.

Da tempo i Piaceri Proletari affiancano il cantautore/scrittore Peppe Voltarelli nei suoi spettacoli.

Fino al 18 agosto il programma di Musicastrada coinvolgerà tutta la Toscana, con un cartellone alla scoperta di luoghi dal fascino unico, insieme a musicisti provenienti da America, Cile, Inghilterra, Albania, Portogallo, Tunisia, Francia e naturalmente Italia…

Musicastrada Festival aderisce al progetto Toscana Musiche.

Mercoledì 15 luglio – ore 21,30
Piazza Castello, loc. Santo Pietro Belvedere, Capannoli (Pi)
Info www.musicastrada.it
Ingresso libero