Pisa Jazz con la all-star band di Luigi Martinale

Mercoledì 12 novembre, Lumiere, Pisa. Groove trascinanti e lirismo poetico. Per una scrittura contemporanea radicata nella tradizione. Ingresso gratuito.

Pianista di lungo corso, Luigi Martinale svolge da anni un lavoro profondo sul linguaggio del jazz. La potenza espressiva e una front line che annovera tre illustri solisti supportati da una sezione ritmica solida e fantasiosa, sono la principale caratteristica del suo nuovo sestetto, con cui firma una serie di composizioni originali.

Un gruppo di musicisti che macina groove trascinanti, collettivi dal forte impatto emozionale, oasi di lirismo poetico, in una scrittura contemporanea radicata nella più pura tradizione jazzistica.

Al suo fianco il sassofonista Tino Tracanna (Franco D’Andrea, Paolo Fresu…), la tromba e il flicorno di Alberto Mandarini (da ricordare il lungo sodalizio con Paolo Conte), il polistrumentista Giancarlo Maurino (Charles Mingus, Morricone…), il contrabbassista Mauro Battisti e il drumming di Paolo Franciscone.

Innumerevoli le formazioni con cui Luigi Martinale ha dato prova di maturità e originalità espressiva in particolare con il gruppo Jazzinaria, come dimostrato dalle incisioni discografiche “Grazie dei Fior” , “Dipinto Di Blu”, “Camminando” e con i lavori in quartetto con Fabrizio Bosso, “Eyes And Stripes” e “Urka”. Da sempre interessato alla formula del trio ha coinvolto il grande bassista statunitense Drew Gress ed il batterista Paolo Franciscone nella realizzazione di due incisioni discografiche: “Sweet Marta” (DDQ, ora CAM Jazz) e “Le Sue Ali”, pubblicato dalla giapponese Albòre Jazz. Per la stessa etichetta ha registrato il piano solo “Arietis Aetas” e il nuovissimo “Strange Days” con Reuben Rogers al contrabbasso e Paolo Franciscone alla batteria. Sempre in trio, ma con Stefano Risso al contrabbasso e Paolo Franciscone alla batteria, ha realizzato due album per la nipponica Gatpro: “Simple Memory” e “Caruso”.

Luigi Martinale, pianoforte e composizione; Tino Tracanna, sax soprano e tenore; Alberto Mandarini, tromba e flicorno; Giancarlo Maurino, flauto e sax alto; Mauro Battisti, contrabbasso;  Paolo Franciscone, batteria.

Nell’ambito della rassegna “Pisa Jazz” promossa e organizzata dall’Associazione Ex Wide con il sostegno del Comune di Pisa e della Fondazione Pisa e con il Patrocinio del Consiglio degli Studenti dell’Università di Pisa

Mercoledì 12 novembre – ore 22
Lumiere – Vicolo del Tidi, 6 – Pisa
Info tel. 389 6225612 – www.exwide.com
www.jazzwide.it – ingresso gratuito