Quando correvo su e giù per l’Italia dietro ai Litfiba

Sabato 10 maggio (ore 12), IBS Bookstore, Firenze. Diario di viaggio di una fan girovaga. Incontro con l’autrice, Federica Marchetti. Con Antonio Aiazzi, Ghigo Renzulli, Raffaella Galamini e Bruno Casini.

Il richiamo dei Litfiba degli esordi, rimasto latente per tutti gli anni della commercializzazione, vive e continua a vivere sulla scia di un ricordo che pare indelebile. E chi ha avuto la possibilità di assistere agli esordi della band, può oggi disgregarsi da una massa convinta che Piero Pelù sia solo “il giudice di The Voice”.

Il pensiero radical-vintage, legato ad un tempo che non tornerà, se non sotto forma di reprise, sembra essere alla base di questo curioso “Diario di una fan girovaga di nome Federica Marchetti”, scrittrice viterbese che con leggerezza e spontaneità racconta la sua infatuazione per la band fiorentina.

Quello che colpisce della titolazione di “Quando correvo su e giù per l’Italia dietro ai Litfiba”, curiosa attribuzione wertmulleriana voluta dalla sua autrice, non è tanto la parola Litfiba scritta in bianco size maggiorato, quanto il verbo al passato.

Quel semplice “correvo” nasconde già di per sé un concetto ben preciso legato a quello che ultimamente è stata ricordata come la Trilogia del potere. Un passato (quasi) remoto che, proprio un anno fa, è stato commemorato da una deliziosa e imperdibile parentesi live.

Non crediate però di trovarvi di fronte a testimonianze in “Slut!” style, qui la narrazione è definita, in maniera tutt’altro che lineare, da una NON-groupie, pronta ad aprire il suo cassetto Daliniano e regalare ai lettori una vasta schiera di fotografie rubate, proprio come i baci di François Truffaut.

Oltre all’autrice, partecipano all’incontro due colonne Litfiba come Antonio Aiazzi e Ghigo Renzulli. Moderano la giornalista Raffaella Galamini e lo scrittore Bruno Casini.

Sabato 10 maggio – ore 12
Libreria IBS Bookstore – Firenze
Via de’Cerretani 16r – Firenze
Info tel. 055-287339 – www.ibs.it/libreria/firenze/fi.html
Ingresso gratuito