Rava Quintet e Orchestra, al via Metastasio Jazz

Giovedì 29 gennaio, Politeama Pratese, Prato. Concerto ispirato al celebre “On the road” di Jack Kerouac. Con Camerata Strumentale Città di Prato. Mostra fotografica “Uno scatto con Duke”.

Una cavalcata nella musica del Novecento, con diversi momenti jazzistici, ma non troppi. L’interesse risiede nella musica scritta, non nell’improvvisazione”.

La tromba più acclamata del jazz italiano, al secolo Enrico Rava, spiega così il progetto “Rava on the Road” con cui inaugura la ventesima edizione di Metastasio Jazz.

“Rava on the Road” nasce dalla passione dell’artista  per la lettura. E ci sono pochi classici della letteratura statunitense intrisi di jazz quanto “Sulla strada” di Jack Kerouac, testimonianza di una generazione inquieta che aveva fatto del jazz il riferimento per la propria ansia di libertà, per la rottura delle regole, per la ricerca di un senso diverso della vita.

Anni fa Enrico Rava aveva pensato di attingere a quel libro per la composizione di una suite per gruppo jazz e orchestra sinfonica. Quell’idea era stata condivisa con il compositore e direttore d’orchestra Paolo Silvestri, una delle figure chiave della musica italiana di oggi, uno dei pochi capaci davvero di muoversi con la stessa disinvoltura tra linguaggio classico e jazz.

La musica che ne risultò fu provata e registrata ma non raggiunse mai una piena realizzazione: rimase per anni un progetto incompiuto e in sospeso.

Nel 2013 Stefano Zenni, su suggerimento proprio di Silvestri, ha ripreso quell’idea e l’ha trasformata in realtà per il concerto d’apertura del Torino Jazz Festival 2013, tenutosi in Piazza Castello con l’Orchestra del Teatro Regio diretta da Silvestri.

Rava era alla testa di un quintetto creato appositamente per quell’occasione, con i colori acidi della chitarra di Roberto Cecchetto, il pianoforte sinuoso ed elegante di Giovanni Guidi e la ritmica elastica e sfrangiata di Stefano Senni e Zeno De Rossi.

Il concerto di Prato riprende quella produzione. Alle ore 19 nel foyer del Teatro inaugurazione con aperitivo della mostra “Uno scatto con Duke.

Fotografie e materiali storici del jazz al Metastasio, 1967-1972” a cura di Fabrizia Bettazzi e del direttore di Metastasio Jazz, Stefano Zenni: una selezione di fotografie e documenti, tra cui manifesti, piante del teatro, lettere, contratti, memorabilia e curiosità di ogni genere, molti dei quali non sono mai stati mostrati al pubblico.

Giovedì 29 gennaio ore 21
Politeama Pratese – via Garibaldi 33 – Prato
Info tel. 0574 603758 – www.metastasio.net
Biglietti: 18/14/10 euro