Rock Contest 2013, sei formazioni in gara al Glue

Giovedì 24 ottobre, Glue, Firenze. Terza vetrina/elininatoria: sul palco Miriam in Siberia, Vision Of Johanna, La Monarchia, Black Leather, I Rudi, We Are Waves. Ingresso gratuito con tessera Glue.

Continuano le vetrine/eliminatorie del rock Contest, concorso per gruppi emergenti organizzato da Controradio col sostegno di Regione Toscana e Comune di Firenze.

Giovedì al Glue va in scena la terza vetrina/eliminatoria. A sfidarsi sul palco altre sei band provenienti da tutta Italia: Miriam In Siberia, Vision Of Johanna, La Monarchia, Black Leather, I Rudi, We Are Waves.

A stilare la classifica della serata sarà, come di consueto, una giuria specializzata – composta da musicisti, critici musicali, addetti ai lavori e presieduta quest’anno da Mauro Ermanno Giovanardi – e lo stesso pubblico. I primi due gruppi accederanno alle semifinali in scena venerdì 22 e 29 novembre al Tender, mentre la finalissima è fissata sabato 7 dicembre all’Auditorium Flog.

Miriam In Siberia
Un viaggio analogico tra sonorità hard ’70s, folk psichedelico e groove profondi ed oscuri, influenzato da Black Mountain, Black Keys, Pontiak, ma anche da Sabbath, Zeppelin e dal prog italiano. Hanno all’attivo una ottima esperienza live, un ep, un album ed un 7″ in vinile. Vengono da Aversa e cantano in italiano.

Vision Of Johanna
I Vision of Johanna nascono a Livorno nel gennaio del 2011. Traggono il proprio nome da un classico di Dylan e si fanno fotografare come i Byrds di The Notorious Byrd Brothers ma si muovono, tra elettricità e momenti acustici, nei territori di un nuovo songwriting in italiano.

La Monarchia
Gruppo musicale che nasce nel febbraio 2013, a Poggibonsi (SI) come unione di due progetti già attivi nella provincia toscana al confine tra Firenze e Siena, i Good Morning Mr Chairman ed i Modreef. La band si muove essenzialmente all’interno del magma dell’indie e del rock di matrice grunge, trovando, fin da subito, la propria naturale valvola di sfogo nella scrittura di testi in italiano.

Black Leather
Quattro diciannovenni fiorentini perfettamente a loro agio nella composizione ed esecuzione di un rock classico che potremmo inserire nel filone “Americana”.

I Rudi
Basso, Hammond e batteria. Cresciuti a Booker T e Brian Auger i tre milanesi provano una via in italiano al Mod Sound di Chords, Merton Parkas o Prisoners.

We Are Waves
I We Are Waves sono un’ alternative-rock band torinese dalle forti connotazioni electro, nel tentativo di far convivere il mondo del Grunge a quello della Trance/Rave- culture.

Giovedì 24 ottobre – ore 21
GLUE – Alternative Concept Space
Viale Manfredo Fanti, 20 – Firenze
Ingresso gratuito con tessera Glue/US Affrico
Info www.gluefirenze.comwww.rockcontest.it