La “Scompagine” di Nada, a teatro (senza musica)

Giovedì 29 gennaio, Teatro Puccini, Firenze. Commedia scritta e interpretata dall’artista toscana: una donna che combatte con due identità. Sul filo dei ricordi. Regia di Alessandro Fabrizi. 
Il suo ultimo album, “Occupo poco spazio”, è stato eletto dalla critica tra le migliori uscite del 2014. Ma per una volta Nada Malanima mette da parte la musica e sale sul palco nelle vesti, non nuove, di attrice.

Da lei scritta e interpretata, “Scompagine” è una commedia drammatica che vede protagonista una donna, di età avanzata ma indefinibile, inchiodata a una vecchia poltrona, personaggio umanissimo, eccessivo e sopra le righe.

“… Nel chiuso di una stanza, una donna è in attesa di un’operazione che dovrà cancellare dalla mente e dagli occhi la visione di un’altra lei, la sua confidente allucinazione con cui ha da sempre un rapporto di affetto e ostilità”. Questi l’incipit del monologo, o se preferiamo di un dialogo tra se stessi.

Dalle parole scorrono le vicende di una storia, una vita: amori e terrori, il padre di sua figlia e l’Uomo Nero (anzi, ben quattro uomini neri!), viaggi reali e viaggi immaginari, un “matrimonio spento”, le cure, gli ospedali, le osservazioni sbrigative degli “psicoqualcosa”…

Sì, perché presto ci accorgiamo che questa donna non appartiene alla categoria dei “sani di mente”, ma è parte di quegli “organismi studiati per essere capiti” e che troppo spesso vengono annientati. Lei invece ce la fa: seduta sulla sua poltroncina motorizzata, conquista la scena e vi scorrazza, mettendoci a confronto con una vita vissuta, dentro e fuori, pericolosamente, gioiosamente.

Come finirà lo scontro? Davvero l’altra lei verrà sacrificata? O verrà infine e in fondo accolta in una profonda percezione della complessità di ciò che essere è? La donna si chiede e ci chiede: è preferibile essere sani ma sentirsi malati o essere malati ma sentirsi sani?

Firma la regia Alessandro Fabrizi, costumi di Antonio Marras, luci e oggetti scenici di Andrea Violato.

Giovedì 29 gennaio – ore 21
Teatro Puccini – via delle Cascine, 41 – Firenze
Info tel. 055 362067 – www.teatropuccini.it
Biglietti posti numerati: 20/16 euro