Sete Sóis Sete Luas, gran finale con le orchestre

Martedì 22 e mercoledì 23 luglio, Centrum SSSL, Pontedera. Si chiude con due anteprime nazionali la rassegna transnazionale. Sul palco Mythos.7Sóis.Orkestra e 7Sóis.Med.Arab.Orkestra. Ingresso libero.

Si chiude con due anteprima nazionali l’appendice toscana di Sete Sóis Sete Luas, festival nato nel 1993 come progetto di cooperazione tra Italia e Portogallo e che nel tempo ha coinvolto ben 14 Paesi (dall’Italia al Brasile, da Capo Verde a Israele…) dando vita ad un vero network.

Come sempre alla ricerca di ponti tra diverse culture, il festival presenta il 22 e il 23 luglio presso il Centrum Sete Sóis Sete Luas, due delle sue nuove orchestre multiculturali, conducendo il pubblico lungo un pellegrinaggio musicale, e non solo, che coinvolge l’universo lusofono e Mediterraneo.

MYTHOS.7SÓIS.ORKESTRA – Il 22 luglio, alle 22, Portogallo, Italia, Francia e Turchia si incontrano nel nuovo progetto musicale del Festival Sete Sóis Sete Luas, la Mythos.7Sóis.Orkestra. Grazie al sostegno della Direção Geral das Artes del Governo portoghese, differenti espressioni musicali si mescolano e si confondono nel repertorio di questa nuova orchestra in cui si intrecciano indissolubilmente le culture di diversi Paesi. André Santos alla chitarra (Portogallo) dirige l’ensemble, costituito da Luzia Vieira (contrabbasso, Portogallo), Murat Ertel (strumenti a corda e voce, Turchia), Daniel Solia (batteria, Francia), Francesca Incudine (voce e percussioni, Sicilia), Patrizio Castiglia (violino, Toscana) e i Tenores di Neoneli (canto a tenores, Sardegna). Il risultato è un viaggio nella world music, con ritmi che ripercorrono la storia culturale del mediterraneo attraverso brani tradizionali riproposti in chiave contemporanea. Anteprima nazionale.

7SÓIS.MED.ARAB.ORKESTRA – La kermesse si conclude mercoledì 23 luglio, con le note arabo-giudaiche della 7Sóis.Med.Arab.Orkestra. Diretta da José Peixoto (dal Portogallo, ex membro del gruppo Madredeus), l’orchestra è composta dall’algerino Salim Allal (voce e oud), dalla tunisina Nawel Ben Kraiem (voce e chitarra), dagli spagnoli David León di Ceuta (batteria e percussioni) e Hamza Castro (flauto), e dalla portoghese Sofia Neide (contrabbasso), questa formazione è un progetto orientato alla ricerca e alla reinterpretazione delle musiche tradizionali delle due sponde del Mediterraneo, e alla contaminazione di queste con tendenze contemporanee. Un concerto capace di mostrare il mondo da un’altra prospettiva. Anteprima nazionale.

Programma:
Pontedera, Centrum SSSL | 22:00 | Ingresso libero
22 luglio – Mythos.7Sóis.Orkestra
23 luglio – 7Sóis.Med.Arab.Orkestra

Festival Sete Sóis Sete Luas – 23° edizione
Dal 16 al 23 luglio a Pontedera (Pisa)
Centrum SSSL – Viale Rinaldo Piaggio, 82
Info tel. 0587.731532 – www.7sois.eu
Ingresso gratuito