Siena Jazz, primo ok per i diplomi di secondo livello

Sarà la prima istituzione musicale non statale ad ottenere l’autorizzazione ministeriale per rilasciare i diplomi accademici. Presto anche l’ammissione alla rete europea di alta formazione EUJAM.

Con una lettera del presidente Franco Caroni indirizzata al sindaco di Siena Bruno Valentini ed alle Giunte Regionale, Provinciale, Comunale e a tutto il Consiglio Comunale, la Fondazione Siena Jazz annuncia di aver ottenuto il parere favorevole, del Consiglio Direttivo dell’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) per l’accreditamento ministeriale, quale istituzione abilitata a rilasciare diplomi accademici di secondo livello.

“Dall’esame della documentazione agli atti e dopo la visita svolta presso la sede della Fondazione Siena Jazz è stato riscontrato che la sede in cui vengono svolti i corsi – osserva nel suo parere l’ANVUR dopo attento esame – è ampia e adeguata agli insegnamenti così come la dotazione strumentale. Particolare apprezzamento si esprime per la biblioteca e l’archivio sonoro in quanto oggetto di continua e certosina acquisizione di materiale. La docenza è adeguata ai corsi offerti, e vi figurano anche musicisti di fama internazionale. Vengono organizzate frequenti iniziative per promuovere l’attività concertistica degli allievi”.

La Fondazione Siena Jazz ha dimostrato quindi di avere le carte in regola, per ambire anche a questo nuovo importante riconoscimento, ed è in attesa dell’ultima delle due valutazioni previste dal decreto legge ministeriale. Tale incarico sarà svolto dallo CNAM (Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Musicale), che esaminerà gli aspetti didattici, e che esprimerà il secondo e ultimo parere tecnico necessario a completare l’iter sull’analisi delle conformità di Siena Jazz al sistema dell’alta formazione musicale.

I corsi “SJU – Siena Jazz University”, attivati dalla Fondazione Siena jazz, sono quindi vicini a ottenere il riconoscimento ministeriale su tutto il nuovo ciclo dell’educazione universitaria europea.

Un traguardo atteso per la fine dell’anno, con ulteriore prestigio nazionale e internazionale per la nostra città e un nuovo incremento dell’indotto culturale ed economico per il territorio.

Questo riconoscimento aprirà nuove possibilità in campo internazionale: la Fondazione potrà infatti partecipare a master esclusivi con i più prestigiosi istituti musicali d’Europa. È in fase di elaborazione l’ammissione di Siena Jazz all’EUJAM, una delle più esclusive reti europee dell’alta formazione musicale che vede la partecipazione attualmente dei Conservatori di Amsterdam, Parigi, Berlino, Copenhagen e dell’Università di Trondheim.

Info www.sienajazz.it