Tutti i concerti della Festa dell’Unità a Firenze

Fino a domenica 14 settembre, Parco delle Cascine. Con Diaframma, Management del Dolore Post-Operatorio, Bad Apple Sons, Giorgio Canali, General Stratocuster & the Marshals… Ingresso gratuito.

Big ed emergenti,  vecchie e nuove conoscenze dell’indie tricolore. Tipo? Tipo Management del Dolore Post-Operatorio, Omosumo, Bad Apple Sons, Be Forest, Violacida, Diaframma, Collini & Reverberi, Giorgio Canali, General Stratocuster And The Masharls, Wu Ming Contingent, Le Furie, Nicolò Carnesi…

Tutto gratis e tutti alla Festa dell’Unità di Firenze, Spazio Giovani Democratici, dove ogni sera alle 22, fino a domenica 14 settembre si riaccendono luci ed amplificatori.

A tagliare il nastro, venerdì 22 agosto, è il cantautorato swing dei Rabarbari, mentre da Pistoia con furore arrivano sabato 23 i S.U.S. per farci ascoltare il nuovo album fresco di stampa, “Tristi tropici”.

Domenica 24 ecco il raffinato post-punk dei Bad Apple Sons: il recente “My dear no fear” – prodotto da Paolo Mauri – già al fianco degli Afterhours – sposta il baricentro verso sonorità più ragionate.

Dedicato a De André il repertorio dei Via del Campo, lunedì 25, seguiti a ruota dai Ragazzi Scimmia che martedì 26 ci trascinano in un gorgo jazz-swing spennellato di ritmi balcanici.
Mercoledì 27 ecco il cantautore del futuro anteriore, al secolo Cosmo: immaginate un Lucio Battisti a spasso con Grimes e Animal Collective, oppure l’anello di congiunzione tra Jovanotti e Gold Panda.

Un manrovescio rock, dissacratorio e beffardo. Così i Management del Dolore Post-Operatorio presentano il nuovo album “McMao”, giovedì 28 sempre tra le fresche frasche del Parco delle Cascine.

Kraut-rock, Zeppelin, Nusrat Fateh Ali Khan, Soulwax sono invece le muse degli Omosumo, in concerto venerdì 29 con Antonio Dimartino: “Ci proveremo a non farci male” è il primo Ep, condito da selvaggio entusiasmo e fragile bellezza, ritmiche elettroniche e diabolici riff di chitarra.

Qualcosa bolle anche nella pentola neo-folk dei Farewell To Hearth And Home. L’album di debutto è atteso per settembre, ma intanto i musicisti rabdomanti cresciuti a Legri dispensano a piene mani i brani dell’Ep “Domestic” e altre perle, sabato 30.

Dalla fucina del Rock Contest arrivano anche i Violacida, domenica 31 agosto alla Festa dell’Unità con il loro pop-punk intinto nel calamaio del folk e immortalato nell’album “Storie Mancate”.

E ancora, atmosfere American Graffiti lunedì primo settembre insieme ai Miss Barbaraz. Il gothic rock 80 è vivo e lotta insieme a noi: grazie ai sorprendenti Be Forest, epigoni del dark che fu, in concerto martedì 2 settembre.

Mercoledì 3 uno degli eventi clou, Federico Fiumani ed i suoi inossidabili Diaframma, che dopo la sbornia del trentennale, continuano a dispensare schegge di cantaurock venate di poesia.

Giovedì 4 regna il world-pop danzereccio dei Boxerin Club. Per i palati raffinati venerdì 5 gli “Spartiti” di Jukka Reverberi (Giardini di Mirò) e Max Collini (Offlaga Disco Pax), tra droni, letture, suoni e narrazioni.

Sabato 6 settembre la colorata e spassosa serata “Mamma Mia”. A riportarci con i piedi per terra sono domenica 7 i ritmi mediterranei dei Two Pisces In Alto Mare.

Altro nume tutelare del rock tricolore, Giorgio Canali, pure lui alla Festa dell’Unità, lunedì 8 settembre. Un salto nei ’70 di Zeppelin, Stones & Co: lo propongono martedì 9 General Stratocuster and the Marshals, super-band composta da nomi noti del rock fiorentino, e non solo.

Mercoledì 10 spazio alle cover dei Last Minute Dirty Band, giovedì 11 musica e letteratura insieme al collettivo Wu Ming Contingent. Rush finale venerdì 12 con il funky soul dei Real Mother Funkers e sab 13 con il sound rock/new wave dei lanciatissimi Le Furie.

Folk, pop e new wave nella valigia del cantautore palermitano Niccolò Carnesi, con cui domenica 14 si chiude il programma. Sipario!

Programma concerti Festa dell’Unità Firenze
Spazio Giovani Democratici

22-ago I Rabarbari
23-ago S.U.S.
24-ago Bad Apple Sons
25-ago Via del Campo – Tributo a Fabrizio De Andrè
26-ago Ragazzi Scimmia
27-ago Cosmo
28-ago Management del Dolore Post-Operatorio
29-ago Omosumo (con Antonio Dimartino)
30-ago Farewell To Hearth and home
31-ago Violacida
01-sett Miss Barbarazz
02-sett Be Forest
03-sett Diaframma
04-sett Boxerin Club
05-sett Spartiti” con Max Collini (ODP) Jukka Reverberi (GdM)
06-sett “MAMMA MIA”
07-sett Two Pisces In Altomare
08-sett Giorgio Canali
09-sett General Stratocuster and the Marshals
10-sett Last Minute Dirty Band
12-sett The Real Mother Funkers
13-sett Le Furie
14-sett Nicolò Carnesi

Festa dell’Unità Firenze
Spazio Giovani Democratici
Da giovedì 22 agosto a domenica 14 settembre – ore 22
Piazza Vittorio Veneto – Parco delle Cascine – Firenze
Info www.festadellunitafirenze.it – ingresso gratuito